18.8 C
Milano
mercoledì, 18 Settembre 2019

In serata la prova dei plotoni, ultima competizione dei Ca.STA

Dopo le gare di pattuglia svoltesi ieri a Pragelato e lo slalom gigante di questa mattina a Sestriere, che di fatto hanno definito le classifiche dei Trofei dell’Amicizia ed Interforze, l’ultima prova dei plotoni – una staffetta alpinistica (diretta streaming sui siti www.https://www.ana.it  www.meteomont.org dalle 18.30) – concluderà gli eventi sportivi dei 70^ CaSTA, determinando il reparto vincitore dell’edizione 2018 (Trofeo medaglie d’Oro).

Assegnati a Pragelato i titoli di campione italiano dell’Esercito di Biathlon militare

Nella seconda giornata di gare dei CaSTA 2018, è ancora il Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” a salire sul gradino più alto del podio. Questa volta nel biathlon militare, con il caporalmaggiore scelto Michela Andreola che, al termine di 10 avvincenti chilometri, ha preceduto sul traguardo il caporalmaggiore capo Dominique Vallet ed il primo caporalmaggiore Vanessa Primon. In campo maschile (15 km) si è registrata la prima vittoria in quest’edizione del 4° reggimento alpini paracadutisti, con il caporalmaggiore scelto Marco Corradin davanti al collega di reparto primo caporalmaggiore Daniele Scopel ed al maresciallo ordinario Marco Recchioni effettivo al 2° reggimento trasmissioni Alpino.

Nella gara di scialpinismo in notturna gli atleti del Centro Sportivo dell’Esercito danno spettacolo

La seconda giornata di gare dei 70^ Campionati sciistici delle Truppe Alpine (CaSTA 2018) si è conclusa con una spettacolare gara di scialpinismo in notturna a Sestriere, che ha assegnato anche i titoli di Campione Italiano dell’Esercito nella specialità.
A confermarsi campioni il caporalmaggiore capo Daniele Cappelletti ed il caporalmaggiore scelto Anna Moraschetti, effettivi al Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” a dimostrazione dell’ottimo livello di addestramento del proprio personale, capace di aggiudicarsi ben cinque dei sei titoli nazionali finora assegnati nelle diverse discipline.

Ca.STA 2018: assegnati i primi titoli

I primi caporalmaggiori Stephan Miribung e Marta Benzoni del Reparto Comando e Supporti Tattici Tridentina si sono aggiudicati nella prima giornata di gare a Sestriere il titolo di “Campione italiano dell’Esercito” nella specialità dello slalom gigante.
Sempre in giornata, sulla pista “Loris” di Pragelato, si è disputata una gara di sci di fondo (15 km maschile e 10 km femminile) valevole per l’assegnazione dei Trofei dell’Amicizia ed Interforze che ha visto, in campo maschile, il dominio degli atleti del Centro Addestramento Alpino capaci di salire su tutti e tre i gradini del podio con il caporalmaggiore capo scelto Fabio Pasini, il primo caporalmaggiore Enrico Nizzi ed il caporalmaggiore Mikael Abram.

Iniziati in Piemonte i Campionati sciistici delle Truppe Alpine 2018

E’ stato il campione di scialpinismo del Centro Sportivo Esercito, 1° caporalmaggiore Robert Antonioli, ad accendere oggi a Sestriere il braciere dei CaSTA 2018, la cui fiamma arderà in piazza “Brigata Alpina Taurinense” fino a sabato 10 marzo, quando calerà il sipario sulla 70ª edizione dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine e verranno ammainate le Bandiere degli 11 Paesi in gara.

La 70ª edizione dei Ca.STA 2018 in diretta su www.https://www.ana.it

Siamo lieti di annunciare che anche quest'anno la 70ª edizione dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine, in programma dal 5 al 10 marzo 2018 che si terranno in Alta Val di Susa, verrà seguita dalla nostra Associazione, trasmettendo in diretta streaming sul www.https://www.ana.it in contemporanea con il sito delle Truppe Alpine www.truppealpine.eu e sul sito del Meteomont www.meteomont.org gli eventi principali dei campionati.
Accanto alle dirette, inoltre verrà pubblicata una stringa giornaliera che riepilogherà in modo sintetico gli avvenimenti più importanti e raccoglierà i commenti e gli interventi a caldo dei protagonisti di ogni giornata.

Il programma delle dirette sarà il seguente:

  • Cerimonia di apertura (lun.5/3 ore 15.00)
  • Concerto della Fanfara (lun. 5/3 ore 21.00)
  • Gara di Scialpinismo (mer. 7/3 ore 20.00)
  • Fiaccolata (gio. 8/3 ore 19.00)
  • Gara finale dei Plotoni (ven. 9/3 ore 18.30)
  • Cerimonia di chiusura (sab. 10/3 ore 11.00)

Tutto ciò è reso possibile da un grande impegno organizzativo della nostra Associazione e con la stretta collaborazione del Comando Truppe Alpine.

Buona visione a tutti.

Presentata la 70ª edizione dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine

E’ stato il Comandante delle Truppe Alpine, generale Claudio Berto, a presentare oggi al Circolo dell’Esercito di Torino la 70ª edizione dell’importante manifestazione internazionale che si svolgerà in Piemonte dal 5 al 10 marzo.
Soldati di 13 nazioni saranno in gara per contendersi i trofei in palio, con l’obiettivo di confrontarsi e verificare il livello di addestramento raggiunto dai reparti nel saper operare in ambiente montano invernale ed in condizioni talvolta estreme.

La cerimonia di apertura, a Sestriere lunedì 5 marzo (con diretta streaming a partire dalle ore 15), darà il via ad un’edizione dei campionati caratterizzata dal tema della “sicurezza in montagna”, con un meeting dedicato all’argomento e la condotta di un’esercitazione in cui le Squadre Soccorso Alpino Militare delle Truppe Alpine – impiegate anche recentemente in concorso alla Protezione Civile per prestare soccorso alla popolazione colpita da eventi nivologici di devastante entità – opereranno congiuntamente a personale e velivoli dell’Aviazione dell’Esercito, del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e ad una Squadra soccorso con unità cinofila della Guardia di Finanza, evidenziando ancora una volta le spiccate capacità duali dell’Esercito, in grado di intervenire tempestivamente con i propri assetti – addestrati e formati per l’impiego nei Teatri Operativi internazionali – anche in Patria in caso di necessità.

Sfidarsi in montagna

Era la memorabile estate del 1789. Mentre la Francia viveva il crollo della monarchia, il nobile trentanovenne Dèodat de Dolomieu, scienziato empirico e autodidatta, intraprese un viaggio in Tirolo. Camminò per oltre 1.300 chilometri lungo valloni, superando passi, oltre valichi inesplorati. E s’imbatté in una roccia nuova, diversa, capace di trattenere il bagliore dei raggi del sole, nell’ultima sera. Una pietra che, complice il destino, venne battezzata Dolomia perché figlia di monsieur Dolomieu, suo primo estimatore. Queste rocce hanno visto passare migliaia di alpini, in guerra e in pace. Monguelfo, Dobbiaco, San Candido, campi estivi e invernali, il 6º Alpini e il 2º artiglieria da montagna erano di casa qui. 

Il Centro Addestramento Alpino vince la 69ª edizione delle Olimpiadi degli Alpini

Durante la cerimonia di chiusura, questo pomeriggio in Piazza del Magistrato a San Candido, sono stati assegnati i Trofei in palio ai Campionati Sciistici delle Truppe Alpine ed ammainate le Bandiere degli 11 Paesi partecipanti alla manifestazione.
Presente alla cerimonia il SottoCapo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Mora, che nel suo intervento ha sottolineato come “i Campionati e, in particolar modo la gara dei plotoni – momento di reale verifica del livello addestrativo raggiunto – trascendono la semplice competizione sportiva.

ULTIMI ARTICOLI

Festa di San Maurizio a Biella

Il 20 e 21 settembre la Sezione di Biella organizza una serie di eventi in onore di San Maurizio, patrono degli alpini. Venerdì 20 sono...

Fermo GISA per manutenzione