Sezioni e Gruppi
Ricerca contenuti più recenti della categoria Sezioni e Gruppi:

  • News (20)

    I 90 anni della Gran Bretagna

    Dal 19 al 21 ottobre 2018 la Sezione Gran Bretagna, la più “vecia” tra quelle all’estero, celebrerà il 90º anniversario di fondazione.

    »»

    "Viva Italia" in Slovacchia, il festival dedicato al Belpaese

    Dal 27 al 30 giugno prossimo si terrà a Poprad (Slovacchia) il festival “Viva Italia”, sostenuto tra gli altri dal gruppo autonomo Ana Slovacchia.
    L’iniziativa dedicata interamente al Belpaese, si svolge nella piazza centrale della città con bancarelle gastronomiche, proiezione dei film italiani, spettacoli musicali, conferenze, workshop e l’Italian Party, la festa di chiusura il sabato sera.

    »»

    Raduno a Colli a Volturno per gli alpini molisani

    Il raduno della Sezione Molise si terrà a Colli a Volturno (Isernia) il 29, 30 giugno e 1° luglio. Sabato 30 dalle ore 8 è in programma l’escursione sul Monte Marrone da Colrotondo; nel pomeriggio cerimonie a Colrotondo e a Colli a Volturno; in serata convegno storico dal titolo “Dal Piave a Monte Marrone, la rinascita dell’Esercito italiano – Il ruolo di Colli a Volturno nella battaglia delle Mainarde”.
    Domenica 1° luglio le cerimonie: omaggio ai Caduti, sfilata e Messa.

    »»

    Raduno del 4° Raggruppamento a Leonessa

    Dal 20 al 22 luglio Leonessa (Rieti) ospiterà il raduno del 4° Raggruppamento Ana, organizzato dalla Sezione di Roma e dal gruppo alpini locale. Leonessa è uno splendido centro dal sapore medioevale che sorge a mille metri di quota, in un’ampia conca degli Appennini.
    La manifestazione si aprirà il 20 luglio alle ore 15 al Monte Tilia con il saluto del Presidente nazionale Sebastiano Favero. Sabato 21 mattina cerimonie sul Terminillo e a Leonessa, dove domenica 22 ci sarà anche la sfilata.

    »»

    Raduno della Sezione Carnica a Paluzza

    Il raduno della Sezione Carnica si terrà a Paluzza il 30 giugno e 1° luglio, in concomitanza con il 9° raduno degli alpini della caserma Maria Plozner Mentil.
    Sabato 30 alle ore 7,30, partenza da piazza XXI-XXII Luglio di Paluzza verso le zone della Grande Guerra, camminando lungo i sentieri dei ricordi, salendo al Monte Pal Piccolo. Domenica le cerimonie: sfilata, Messa in Duomo e omaggio ai Caduti.

    »»

    Vallecamonica: 13° raduno sezionale al Montozzo

    Domenica 30 giugno gli alpini della Sezione Vallecamonica si raduneranno al Montozzo per commemorare i Caduti, nell’anno del centenario della fine della Grande Guerra.
    La partenza a piedi è prevista per le ore 7,30 dal parcheggio sopra Case di Viso; ore 10 visita alle trincee e al museo; ore 10,30 cerimonie e Messa; ore 15,30 omaggio ai Caduti al cimitero militare di Case di Viso.

    »»

    Acqui Terme: raduno sezionale a Ponzone

    Le penne nere della Sezione di Acqui Terme si raduneranno il 23 e 24 giugno a Ponzone, in occasione delle celebrazioni per il 90° anniversario di fondazione del Gruppo.
    Sabato 23 sera rassegna di cori nella chiesa parrocchiale di Ponzone con la partecipazione del coro ANA Valtanaro della Sezione di Alessandria e del coro ANA Acqua Ciara Monferrina della Sezione di Acqui Terme. Domenica 24 le cerimonie a partire dalle ore 9: alzabandiera, omaggio ai Caduti, sfilata e Messa al campo.

    »»

    Mondovì celebra i 90 anni: raduno sezionale a San Michele

    Il 23 e 24 giugno la Sezione di Mondovì celebra i 90° di fondazione a San Michele Mondovì, in concomitanza con il 4° raduno provinciale dei sindaci alpini.
    Sabato 23 giornata dedicata al ricordo e all’omaggio ai Caduti con cerimonie a partire dalle ore 15. Domenica 24 giugno a partire dalle 8,30, sfilata, interventi delle autorità e Messa.

    »»

    Il 51° anniversario dell'eccidio a Cima Vallona

    Il 25 giugno 1967 Francesco Gentile, Mario Di Lecce, Olivo Dordi e l’alpino Armando Piva morirono in un attentato ordito dai terroristi sudtirolesi. I Caduti verranno ricordati il prossimo 24 giugno, nel 51° anniversario dell’eccidio di Cima Vallona.

    »»

    "Il valore della memoria", una due giorni a Fontanile dedicata alla Grande Guerra

    Il 16 e 17 giugno il Comune di Fontanile, in collaborazione con il gruppo alpini di Fontanile (Sezione di Asti), organizza "Il valore della memoria", una serie di appuntamenti per rendere omaggio ai Caduti della Prima guerra mondiale e in particolare alla Medaglia d’Oro al V.M. Francesco Mignone, intesi a sensibilizzare anche i giovani.

    »»

    3° raduno del “Susa” a Pinerolo

    Il 3° raduno del Battaglione alpini Susa avrà luogo il 17 giugno prossimo alla caserma Berardi di Pinerolo (strada San Secondo 7). L’incontro si aprirà il 16 giugno con l’alzabandiera a Pian dell’Alpe, storico luogo d’addestramento e manovre delle compagnie di alpini del battaglione Susa.

    »»

    “La festa del ritorno” sui Monti Sibillini

    Dopo la sospensione forzata dovuta al sisma che ha scosso il Centro Italia, il 17 giugno gli alpini marchigiani tornano sulle loro montagne, i Monti Sibillini. L'ultima manifestazione era stata nel 2016, per la 43° edizione del "Giro da rifugio a rifugio".
    "La festa del ritorno", questo il nome dell’iniziativa, vedrà gli alpini marchigiani ritrovarsi ai piedi del Monte Vettore, presso il Rifugio ANA "M.O. Giacomini", purtroppo ancora inagibile in attesa dell’avvio dei lavori di ripristino e consolidamento di cui necessita.

    »»

    Raduno solenne al Colle di Nava

    Il 69° raduno nazionale al Colle di Nava, organizzato dalla sezione di Imperia al Sacrario della Cuneense, si svolgerà domenica 1° luglio in mattinata. Come accade ogni quinquennio, l’appuntamento nel 2018 ha carattere di manifestazione solenne, alla presenza del Labaro dell’Ana e del Presidente nazionale Sebastiano Favero.

    »»

    La Sezione di Bolzano festeggia i suoi 90 anni

    Sabato 9 e domenica 10 giugno prossimi la Sezione di Bolzano festeggia i suoi 90 anni con un programma ricco di manifestazioni ed eventi. Le celebrazioni prenderanno il via sabato 9 giugno in Piazza Tribunale con l'apertura degli stand gastronomici, allestiti dai Gruppi della Sezione e allietati dalla musica del gruppo "Dedy Cemm". Sempre nella giornata di sabato verrà celebrata una Messa nella chiesa di Regina Pacis (via Dalmazia) e in serata è in programma il concerto della Fanfara della Brigata alpina Tridentina presso il Teatro Cristallo.

    »»

    Parma: 67° raduno sezionale a Noceto

    Il 16 e 17 giugno prossimi Noceto ospiterà il 67° raduno della Sezione di Parma, dedicato alla memoria della medaglia d’Argento al V.M. Romualdo Adami.
    Due le anticipazioni: giovedì 14 giugno sera al Teatro Moruzzi (via Boni e Gavazzi), concerto del coro Monte Orsaro "Gli Italiani nella Grande Guerra" e consegna al Presidente nazionale Sebastiano Favero del Premio Pace Città di Noceto, conferito all’Ana. Sabato 9 giugno, ore 16 conferenza sulla Grande Guerra a cura di Andrea Cattabiani presso il Museo della Tipografia (via Silone).

    »»

    Gli alpini di Asti in festa ad Aramengo

    La festa della Sezione di Asti si svolgerà l’8, 9 e 10 giugno ad Aramengo, in occasione del 70° del Gruppo. Per le prime due serate sono in programma spettacoli e concerti; domenica le cerimonie con sfilata.

    »»

    Adunata della Sezione di Salò a Odolo

    La 66ª Adunata della Sezione di Salò si terrà l’8, 9 e 10 giugno a Odolo, in concomitanza con i festeggiamenti per il 90° del gruppo alpini.
    Venerdì 8 serata di musica con i “Goliardika” in piazzale Salvoldi. Sabato giornata ricca di appuntamenti con la visita al Museo del ferro, il torneo di calcio, l’inaugurazione del monumento all’Alpino in via San Zeno e in serata incontro al teatro Splendor sul tema “Eroi di ieri, eroi di oggi: dall’Adamello all’Afghanistan”. Domenica sfilata, Messa e ammainabandiera.

    »»

    Festa per i 60 anni del Gruppo di Gaggio Montano

    Dall’1° al 3 giugno festa a Gaggio Montano per il 60° anniversario di fondazione del Gruppo. Nell’occasione l’amministrazione comunale intitolerà agli alpini il parco adiacente alla sede del Gruppo e verrà celebrato l’anniversario del gemellaggio con il gruppo alpini di Breda di Piave della Sezione ANA di Treviso.

    »»

    "Musica Tricolore", concerto il 1° giugno a Fonte Nuova

    Venerdì 1° giugno, alle ore 10, presso il Teatro della Scuola Paritaria Patrocinio San Giuseppe (in Via 1° Maggio 43, a Fonte Nuova, Roma), dove il Maestro Francesca Rea, in qualità di docente di educazione musicale dell’Orchestra e del Coro The Rainbow, e il Maestro Michele Piazza del Coro ANA Malga Roma, Sezione di Roma, dirigeranno il concerto “Musica Tricolore”.

    »»

    Incontro con Gianni Oliva, a Torino

    Mercoledì 30 maggio, alle ore 21, presso la "Sala dei 200" della Sezione ANA di Torino (in via Balangero 17, Torino), serata culturale con lo storico e giornalista Gianni Oliva che interverrà su "1918-2018: la Grande Guerra cent'anni dopo".

    »»
  • Pagine (2)

    I “veci” del 32° Acs a Lastebasse, dopo 45 anni

    Una pagina da libro cuore, ma scritta con la penna d’alpino. Avevano vissuto assieme per cinque mesi da ventenni l’esperienza del servizio militare poi le tracce si sono perse, complici prima le diverse destinazioni e poi le priorità nella vita civile. Un vuoto durato ben quarantacinque anni, colmato però da un piccolo miracolo che ha permesso un rendez vous che sembrava solo un sogno. E’ la storia toccante che racconta l’incontro, dopo quasi dieci lustri, dei vicentini protagonisti nel 1971 del 32° Corso Allievi Sottufficiali alla Scuola Militare Alpina di Aosta.

    »»
  • Articoli Alpino (20)

    VICENZA “MONTE PASUBIO” - Sportivi speciali

    Negli ultimi anni il Gruppo sportivo alpini Vicenza ha creato una vera polisportiva che abbraccia diverse discipline, tra i quali la corsa in montagna e su strada (ma anche cross e pista) e lo sci, in particolare lo sci nordico, ma anche la marcia di regolarità, il tiro a segno, il triathlon, il nordic walking e, ora il baskin e le discipline paralimpiche col coinvolgimento di atleti diversamente abili.

    »»

    VALSESIANA - I nostri primi 30 anni

    Il Gruppo di Prato Sesia ha celebrato il 30º di fondazione, ospitando per l’occasione le rappresentanze di vari Gruppi e Sezioni provenienti da tutto il Piemonte e dalla Lombardia. Hanno partecipato anche le figlie del generale Riccardo Ghirardi portando con loro il cappello del papà.

    »»

    TRENTO - Uniti e in pace

    Una cerimonia molto sentita, organizzata dalla circoscrizione di Noriglio in collaborazione con il gruppo alpini locale che ha visto tutta la comunità coinvolta. In occasione della ricorrenza del patrono San Martino è stata scoperta una targa che va a completare il monumento ai Caduti voluto dall’Associazione fanti e alpini di Noriglio nel 1969.

    »»

    BELLUNO - Un invito a pregare

    Un ricordo, un monito. Tutto ciò, a cent’anni dalla Prima guerra mondiale, è racchiuso in un monumento che da qualche tempo è collocato sulla pubblica via di Sois, frazione del comune di Belluno, dove è operativo il Gruppo intitolato al “Diavolo delle Tofane” Angelo Schiocchet, che quest’anno festeggerà i 50 anni dalla fondazione.

    »»

    PARMA - Un nuovo mezzo

    I quindici volontari del nucleo di Protezione Civile dei Gruppi di Collecchio e di Gaiano, Sezione di Parma, hanno finalmente ottenuto in dotazione un nuovo mezzo fuoristrada 4x4 da utilizzare nei servizi periodici di prevenzione e per gli interventi di emergenza.

    »»

    BELLUNO - La chiesetta alpina in Brasile

    In occasione del 140º anniversario dell’emigrazione italiana in Brasile alcuni alpini della Valle del Biois sono tornati alla chiesetta alpina inaugurata nel 2014 a Jaraguà do Sul (Stato di Santa Catarina in Brasile) per partecipare alle cerimonie organizzate a cui ha preso parte anche il console generale di Curitiba Raffaele Festa e tra essi Celeste Scardanzan della Sezione di Belluno che per l’occasione ha indossato, anche in onore della nostra storia alpina, una divisa originale della Prima guerra mondiale.

    »»

    FELTRE - È passato un secolo

    Cento anni fa, dopo i tragici eventi che seguirono alla rotta di Caporetto, anche Faller di Sovramonte fu occupata dall’esercito austro-ungarico. Nel paese, allora retrovia del fronte, le truppe sostavano per riposarsi e ritemprarsi, prima e dopo essere state schierate in linea. Le memorie dei nostri progenitori legate a quel periodo raccontavano di soldati di diverse nazionalità, di privazioni, di sofferenze, di malattie e di fame, tanta fame. L’esercito invasore requisì i beni necessari al proprio sostentamento che, di conseguenza, vennero a mancare alla popolazione.

    »»

    MONDOVÌ - I novant’anni della Sezione

    È stata la fanfara dei bersaglieri “Movm Roberto Lavezzeri” a salutare, con un concerto a scopo benefico, l’anno dedicato al 90º di fondazione della Sezione di Mondovì, costituita nel 1928. La serata, che ha visto un numeroso pubblico, è stata organizzata a scopo benefico per le iniziative dell’Ana in particolar modo dedicate a favore delle popolazioni colpite dal sisma in Centro Italia e all’iniziativa della gemellata Sezione di Bassano del Grappa rivolta al piccolo Davide Cassola colpito da una rara malattia per la quale necessita di particolari e costose cure in Israele.

    »»

    ABRUZZI - Piccoli gesti

    È stata votata all’unanimità, senza alcuna esitazione, la proposta del Capogruppo di Trasacco, di offrire un piccolo dono agli anziani ospiti della residenza “Camoscio” e della “Nova Salus” di Trasacco e a quelli della residenza “San Rocco” di Collelongo. E così alcuni alpini del Gruppo di Trasacco, con il Capogruppo Francesco Sciarretta e il Gruppo di Collelongo, con il Capogruppo Gabriele De Medicis, sono andati alla residenza di Collelongo dove hanno donato un rosario alle ospiti e degli accessori per l’igiene personale agli uomini.

    »»

    UDINE - La “Stella d’Argento” brilla in Val Resia

    Gli alpini della Val Resia non dimenticheranno il 16 dicembre 2017, giorno nel quale l’Associazione “ViviStolvizza” ha assegnato, ai gruppi alpini della Valle, l’ambito riconoscimento “Stella d’argento della Val Resia”. Una serata memorabile, impreziosita dalla presenza del Presidente nazionale Sebastiano Favero che ha raggiunto la Valle insieme al Presidente di Udine Dante Soravito de Franceschi e il Consigliere nazionale Renato Romano.

    »»

    CUNEO - Suoni e parole

    Al teatro Toselli di Cuneo, la fanfara della brigata Taurinense ha presentato “Ta-pum, suoni e parole dalla Grande Guerra”. La fanfara, magistralmente diretta dal maresciallo maggiore Marco Calandri, anche autore di pregevoli arrangiamenti, è stata accompagnata dalla voce narrante di Luca Occelli, attore cuneese che ha frequentato l’accademia teatrale Toselli di Cuneo e la scuola del teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi.

    »»

    VALSESIANA - Grazie Luca

    Luca Liberto, amico degli alpini iscritto al Gruppo di Borgosesia ha donato alla Sezione Valsesiana un defibrillatore automatico esterno. «Credo fermamente che gli alpini abbiano fatto e facciano tantissimo per la nostra comunità. Sono presenti nel momento del bisogno, dalle gravi crisi a causa delle devastazioni naturali, alle piccole manifestazioni fatte per progetti di solidarietà - ha dichiarato Luca durante la consegna. 

    »»

    TRENTO - Novanta meravigliosi anni

    Era il lontano 1927 quando veniva fondato il Gruppo di Strigno. È stato festeggiato insieme a tutta la comunità l’importante traguardo del 90º, in concomitanza anche con il primo raduno di coloro che hanno prestato servizio alla caserma Degol. Per l’occasione tutte le vie sono state avvolte dal Tricolore, il campanile della chiesa illuminato a festa e in Piazza del Municipio sono stati traslocati la garitta e il pennone dell’alzabandiera restaurati durante l’estate e presenti al “casermon” (così gli abitanti di Strigno chiamano la caserma Degol).

    »»

    TREVISO - A Mogliano per la sezionale

    Tutto è iniziato sabato 19 novembre 2011. Il terreno dove ora sorge la nuova sede del Gruppo di Mogliano Veneto era ricoperto di sterpaglie quando gli alpini, di buona lena, si sono messi al lavoro. La felice conclusione è arrivata domenica 1º ottobre 2017 con la tanto attesa e riuscita cerimonia di inaugurazione della sede. Nel mezzo, sei anni di lavoro contrassegnati da grande entusiasmo e ferma intenzione di raggiungere l’obiettivo. Con provata forza di volontà e assoluta dedizione, gli alpini moglianesi hanno raccolto il frutto di tante fatiche e di tempo sottratto alle famiglie. Ancora una volta hanno messo in campo quei valori che fanno parte del loro patrimonio. 

    »»

    NAPOLI, CAMPANIA E CALABRIA - Un nuovo Tricolore

    In occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è stato realizzato il pennone per l’alzabandiera al monumento ai Caduti in piazza Lanzino. Una iniziativa promossa dall’alpino Sandro Frattalemi che ne ha anche predisposto il posizionamento. 

    »»

    Emozioni da libro Cuore

    All’auditorium delle scuole comprensoriali di Azzano San Paolo (Bergamo) i giovani alunni della 4ª elementare di San Zenone degli Ezzelini (Treviso) hanno riportato indietro nel tempo il pubblico, ad anni che pochi fra i presenti hanno vissuto. Tutto è iniziato con gli alpini del gruppo locale che hanno premiato gli alunni della scuola trevigiana, vincitori del 21º Premio Ifms (Federazione Internazionale dei Soldati della Montagna) istituito dagli alpini azzanesi. All’istituto incontro Riccardo che mi fa da cicerone, con informazioni precise e circostanziate, abbraccio Valerio con la sua macchina fotografica “modello bazooka”, molti alpini indaffarati e cordiali. 

    »»

    MELBOURNE - In ricordo di Bortolo

    Mentre a San Lorenzo di Rovetta, paese natio di Bortolo Benzoni, le campane annunciavano la Pasqua, il vecio alpino “andava avanti” con i suoi cent’anni che aveva festeggiato da pochi mesi a Melbourne, dove viveva. Ad un anno dalla sua scomparsa vogliamo ricordare la figura di questo alpino del btg. Edolo che aveva combattuto sul fronte Occidentale e poi in Albania dove fu ferito e fatto prigioniero dai greci che lo consegnarono agli inglesi, loro alleati, ed internato in un campo di concentramento sull’isola di Creta.

    »»

    SALÒ - Ricordi indelebili

    Creare un’opera che fermi nel tempo le gesta degli alpini durante la Grande Guerra e che sia a beneficio e monito per le future generazioni. È da questa idea, tutt’altro che banale, che gli alpini di Prevalle sono partiti per realizzarla. Non volevano però il classico monumento eretto in piazza piuttosto che la scultura da rinchiudere nel salone di un palazzo istituzionale; quest’opera doveva essere visibile sempre e a tutti. 

    »»

    AOSTA - Natale alpino a Saint-Pierre

    Come avviene da diversi anni alpini, alunni, insegnanti, amministratori di Saint-Pierre si incontrano prima di Natale per gli auguri: quest’anno si sono dati appuntamento nell’aula magna della Scuola Primaria “Abbè Cerlogne”. Dapprima un pensiero a chi sta vivendo momenti di difficoltà con la donazione di un guidoncino alla onlus di Pistoia “Dinamo Camp” che segue i ragazzi dai 6 ai 17 anni. Poi un ricordo per il generale Luigi Morena, “andato avanti” nel 2017, tesserato del Gruppo che ogni anno andava nelle scuole e incontrava i ragazzi per spiegare loro perché non si devono fare più guerre.

    »»

    SUD AFRICA - Per chi non tornò

    A Zonderwater, a 80 chilometri da Johannesburg, c’è il più grande campo di prigionia eretto dagli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale. Di lá passarono 109mila prigionieri di guerra italiani provenienti dai fronti dell’Africa Orientale e dell’Africa Settentrionale. La cittadina, eretta dai prigionieri di guerra italiani, non esiste più; c’è invece il cimitero, dove sono sepolti 277 soldati italiani morti in prigionia. 

    »»



RICERCA

Titolo
Testo
Autore
Argomento
Anno
Mese
 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits