CANTI DI QUA, DI LA' DEL PIAVE

0
88

Di qua, di là del Piave (1)
ci sta un’osteria. (2)
Là c’è da bere e da mangiare
ed un buon letto da riposar.

E dopo aver mangiato,
mangiato e ben bevuto.
Oi bella mora se vuoi venire,
questa è l’ora di far l’amor. (3)

Mi si che vegnaria
per una volta sola.
Però ti prego lasciami stare
che son figlia da maritar.

Se sei da maritare
dovevi dirlo prima.
Sei sempre stata coi vecchi Alpini,
non sei figlia da maritar.

E dopo nove mesi
è nato un bel bambino.
Sputava il latte, beveva il vino, (4)
l’era figlio d’un vecio Alpin.

Varianti: (1) E al di là del Piave; (2) Ci stava un’osteria; (3) D’andar dormir; (4) E sulla cuffia la penna nera.

Fonte: libretto ‘Canti degli Alpini’ Commissione per la difesa del canto alpino Ottobre 1967 Associazione Nazionale Alpini.