“Fly to advise” per supportare le Forze di Sicurezza afgane nella provincia di Bagdhis

Si è conclusa la prima attività esterna di “Train Advise e Assist” (addestrare, consigliare, assistere), condotta dagli advisor italiani a circa 150 km a nord di Herat a favore della 3ª brigata del 207˚ Corpo d’Armata dell’esercito afghano, dislocata a Qual-eye-naw. Il personale italiano del “Train, Advise and Assist Command West” (TAAC-W) ha svolto un’attività di “fly to advise” raggiungendo Qual-Eye-Naw, nella provincia di Baghdis, con lo scopo di coordinare e implementare la pianificazione speditiva e la condotta delle operazioni della 3ª brigata del 207˚, impegnata a mantenere la sicurezza in una provincia costantemente minacciata da attacchi terroristici dei gruppi ostili al governo ed alla popolazione afgana.»»

La fanfara della Julia compie 50 anni

Lo scorso fine settimana tantissimi udinesi hanno partecipato ai due eventi organizzati dalla Julia per festeggiare i 50 anni di storia della fanfara, testimone, in tutti luoghi dove viene chiamata ad esibirsi, delle tradizioni delle Truppe Alpine. Sabato sera il piazzale del castello di Udine si è riempito di alpini, amici degli alpini, appassionati di musica militare e di cittadini attirati dalla presenza della fanfara nel cartellone dei grandi eventi che Udinestate 2017 propone quasi ogni sera.»»

Il col. Merola nuovo Capo di Stato Maggiore delle Truppe Alpine

Passaggio di consegne al Palazzo Alti Comandi di Bolzano, sede del Comando Truppe Alpine, dove da oggi il colonnello Michele Merola è il nuovo Capo di Stato Maggiore. A cedere il testimone il generale Ivan Caruso che lascia Bolzano per andare a Pisa, al comando delle Forze Speciali dell’Esercito.»»

Concerto a Udine per i 50 anni della Fanfara della Julia

Il 22 luglio, alle ore 21, grande concerto per il 50° di fondazione della Fanfara della brigata alpina Julia al Castello di Udine, con la partecipazione del coro “Ardito Desio”. L’ingresso è libero.»»

La Julia sui "Sentieri eroici" delle Alpi Carniche

A conclusione di un intenso periodo di addestramento il 13 luglio la brigata alpina “Julia” ha svolto una marcia in montagna denominata “Sentieri Eroici”, lungo le vie sulle quali cento anni fa sono passati gli alpini e le truppe Austro-Ungariche durante le fasi della Grande Guerra. Scenario dei “Sentieri Eroici” sono state le Alpi Carniche delle province di Udine e di Belluno, nel comprensorio delle sorgenti del Piave, “fiume Sacro alla Patria”, ai piedi del monte Peralba a quota 1.830 e i monti Chiadenis e Lastroni, proprio lungo la linea del conflitto teatro di numerosi e sanguinosi scontri, atti d’eroismo e gesta d’alpinismo.»»

Farmaci per la popolazione di Herat dalla Cooperazione Civile e Militare italiana

La Cooperazione Civile e Militare italiana del Train Advise Assist Command West su base Brigata alpina Taurinense, ha organizzato e condotto la donazione di farmaci generici a favore di strutture che supportano la popolazione afgana.
I farmaci, forniti dalla Perigeo - organizzazione non governativa italiana che da anni collabora con la componente CIMIC - sono stati donati all’ospedale regionale di Herat, all’ospedale militare del 207° Corpo d’Armata dell’Afghan National Army e all’ospedale civile del distretto di Gozarah.»»

Le Truppe Alpine in spettacolare esercitazione alle 5 Torri

Nella suggestiva cornice delle Dolomiti ampezzane, patrimonio dell’UNESCO e museo a cielo aperto della Prima Guerra Mondiale, alla presenza del ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, gen. C.A. Claudio Mora e del Comandante delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, gen. C.A. Riccardo Marchiò, si è svolta oggi l’esercitazione “5 Torri 2017”, importante appuntamento addestrativo a livello internazionale.»»

Afghanistan: distribuiti aiuti nei villaggi rurali del distretto di Guzarah

Proseguono le attività di supporto alla popolazione di Herat, la città dell’Afghanistan occidentale sede del Comando del Train Advise Assist Command West su base Brigata alpina “Taurinense”, attraverso una serie di donazioni di oltre 500 food kit ad alcuni tra i villaggi più poveri della provincia.»»

Herat: medici militari italiani soccorrono bambino afgano gravemente ustionato

Si chiama Amid il bambino afgano di 4 anni gravemente ustionato che è stato soccorso dai medici del contingente italiano dell’Ospedale Militare (Role 2) della base di Herat, sede del Comando del Train Advise Assist Command West su base Brigata alpina “Taurinense”.
Giorni fa, dopo un lungo ed insidioso viaggio a bordo di una motocicletta, il padre di Amid è riuscito ad arrivare alla base di Herat chiedendo il supporto ai militari italiani che aveva avuto modo di conoscere in occasione delle attività a favore della popolazione che il contingente svolge quotidianamente presso i villaggi afgani.»»

Afghanistan: la brigata Taurinense subentra alla Garibaldi

Il 15 giugno presso l’aeroporto di Herat, si è svolta la cerimonia di avvicendamento alla guida del Train Advise Assist Command West (TAAC W), il Comando Nato multinazionale e interforze a guida italiana che opera nella regione Ovest dell’Afghanistan nell’ambito della Missione Resolute Support. La Brigata bersaglieri “Garibaldi”, dopo sei mesi di addestramento, consulenza e assistenza ai vertici operativi delle Afghan National Defence and Security Forces (ANDSF), è stata avvicendata dalla Brigata alpina “Taurinense”.»»

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits