Sezioni e Gruppi
Ricerca contenuti più recenti della categoria Sezioni e Gruppi:

  • News (20)

    Collaborazione tra la Sezione di Varese e Taurinense per l'ospedale di Herat

    Si è svolta nei giorni scorsi a Camp Arena, sede del Train, Advise and Assist Command West su base Brigata alpina Taurinense, la donazione di importanti attrezzature mediche all’Ospedale Regionale e all’Ospedale Pediatrico di Herat.
    Le apparecchiature sanitarie consegnate all’Ospedale Regionale costituiranno un laboratorio molecolare in grado di effettuare la reazione a catena della polimerasi  comunemente nota con la sigla PCR. Il progetto, finanziato dalla Cooperazione Civile e Militare (CIMIC) della Difesa italiana, consentirà al nosocomio pubblico di Herat di effettuare rapidamente diagnosi su patologie pericolose e molto diffuse in Afghanistan e si concluderà con un corso di formazione svolto dal contingente italiano per abilitare i medici e paramedici afghani all’uso della tecnica di PCR.

    »»

    “La marcia dell’ultima notte” da Casalpusterlengo a Turano, in ricordo del sacrificio dell’Armir

    Sabato 3 febbraio 2018 si svolgerà la 3ª edizione de “La marcia dell’ultima notte”, in ricordo del sacrificio dell’Armir durante la ritirata di Russia e del Beato don Carlo Gnocchi, cappellano della Divisione Tridentina.
    La marcia partirà alle ore 16.30 dal piazzale della Stazione di Casalpusterlengo (LO) e si svolgerà nel buio di strade secondarie su un percorso di circa 9 chilometri, fino a Turano Lodigiano, accompagnati dal freddo e dal silenzio, nel ricordo di “coloro che sono rimasti là a fianco del bosco di betulle”.

    »»

    17mila Babbo Natale per i bambini del Regina Margherita

    Gli alpini, anche quest’anno, non hanno voluto far mancare il loro supporto alla Fondazione dell’Ospedale infantile Regina Margherita di Torino, F.O.R.M.A. Onlus, organizzatrice di “UN BABBO NATALE IN FORMA”. Dalle 7.00 del mattino gli alpini de La Veja hanno allestito i loro stand, per la preparazione di cioccolata calda, calde arroste, vin brulè, the caldo, panini e polenta e spezzatino. Tutte queste prelibatezze, sono servite a contribuire alla raccolta fondi in favore dell’Ospedale pediatrico. Battuto il record dello scorso anno, per mille unità: questa volta sono arrivati 17 mila Babbi Natale che hanno colorato di bianco e di rosso piazza Polonia per portare un saluto ai piccoli pazienti. 

    »»

    Il raduno del Cividale

    Si svolgerà il 13 e 14 gennaio il 22º raduno del btg. Cividale promosso dall’Associazione “Fuarce Cividât”.

    »»

    Convegno a Olgiate Comasco sulla Grande Guerra e il messaggio di don Gnocchi

    Sabato 9 dicembre, alle ore 21, presso l'auditorium comunale di Olgiate Comasco si terrà “Per non dimenticare”, un convegno sulla Grande Guerra e sul messaggio del Beato don Carlo Gnocchi, organizzato dagli alpini della Associazione “62ª Cp.Fux.” in collaborazione con il gruppo ANA di Olgaite Comasco. La serata sarà presentata dallo speaker ANA nazionale Francesco Brighenti che darà spazio ai responsabili della 62ª storica e ad altre figure che presenteranno il messaggio del Beato don Carlo Gnocchi.

    »»

    Raduno nel Palaverde di Villorba per tremila volontari alpini che hanno lavorato all’Adunata nazionale di Treviso

    Un grazie collettivo agli alpini che hanno lavorato come volontari durante l’Adunata nazionale dello scorso maggio a Treviso. E’ questo lo scopo dell’evento in calendario lunedì 4 dicembre, alle ore 20, nel Palaverde di Villorba, con la partecipazione di circa tremila penne nere, tra alpini e volontari della Protezione civile ANA.

    »»

    "Serata della Riconoscenza" a Tradate

    Il 2 dicembre in occasione della “Giornata della Riconoscenza” si svolgerà la consegna del 38º Premio “Pa Togn” 2017, dei contributi a favore dello sviluppo della gioventù del Fondo di Solidarietà mons. Tarcisio Pigionatti e la premiazione del 31º trofeo “Presidente nazionale”. L’appuntamento è alle ore 21 al Cinema Teatro Paolo Grassi (in via Bianchi, 1 a Tradate).

    »»

    La 6ª edizione del “Caffè degli Alpini”, a Varese

    Il “Caffè degli Alpini”, ciclo di incontri dedicato a temi d’attualità organizzato nella sede del Gruppo di Varese (in via degli Alpini 1 a Varese), riapre per l’edizione 2017-2018.

    »»

    "Battaglioni sulle vette": una mostra per riscoprire le lapidi dei reparti alpini nel biellese

    Lo Spazio Cultura di Biella (in via Garibaldi 14) ospita un’interessante mostra, curata dall’archivista Danilo Craveia in collaborazione con la Sezione ANA di Biella, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e con il patrocinio della Città e della Provincia di Biella.
    La rassegna intitolata "Battaglioni sulle vette. Le lapidi dei reparti alpini sui monti biellesi (1923-1926)" rivista un particolarissimo percorso costituito da 12 lapidi dedicate ai reparti alpini poste dopo la Grande Guerra sui monti biellesi che, proprio in occasione delle commemorazioni legate all’evento, vengono riscoperte attraverso preziosi documenti. 

    »»

    “Il Canto Sociale nella musica popolare”, tavola rotonda a Cinisello

    Sabato 25 novembre, alle ore 10.30, presso la Sala dei Paesaggi in Villa Ghirlanda (via Frova, 10 a Cinisello Balsamo), gli alpini del gruppo di Cinisello Balsamo, nel loro 85º anno di fondazione, organizzano una tavola rotonda intitolata “Il Canto Sociale nella musica popolare”.

    »»

    "Aspettando il Natale con gli alpini", la Fanfara della Julia in concerto a Gorizia

    Sabato 25 novembre, alle ore 20.30, presso il Teatro comunale G. Verdi di Gorizia (in via Garibaldi, 2A) si terrà il concerto della Fanfara della Brigata Alpina Julia in occasione del 50° anniversario di costituzione, con la partecipazione del Coro "Ardito Desio" della Sezione di Palmanova. 

    »»

    La Fanfara della Taurinense in concerto alla Piccola Casa della Divina Provvidenza di Torino

    Il prossimo 23 novembre, alle ore 15, nel teatro della Piccola Casa della Divina Provvidenza a Torino (in via Cottolengo 12), si terrà il concerto della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense, offerto agli ospiti della Piccola Casa in onore dell’alpino Beato fratel Luigi Bordino.

    »»

    “La Grande Guerra: immagini, parole, musica”, serata-incontro a Varese

    Venerdì 17 novembre, alle ore 21, nella Sala Impero di Villa Pansa (in piazza Litta, 1 a Varese), la Sezione di Varese organizza una serata-incontro intitolata “La Grande Guerra: immagini, parole, musica”.

    »»

    "Gli italiani in Crimea", mostra fotografica a Vicenza

    Fa tappa a Vicenza la mostra fotografica itinerante “Italiani di Crimea” che tanto ha fatto finora parlare di sé. Ad ospitarla è la Fondazione di storia guidata da Paolo Scaroni, che fino al 25 novembre nel salone di Palazzo Giustiniani, in contrà S. Francesco, 41, darà spazio a fotografie e documenti testimonianza di questa misconosciuta tragedia.
    L’inaugurazione, alla quale parteciperà il curatore Stefano Mensurati, giornalista della Rai, oltre alla ricercatrice Heloisa Rojas Gomez, avrà luogo lunedì 13 novembre alle 17.30, alla presenza  del vice presidente della Fondazione di Storia, Luigi Menegatti.

    »»

    Cimmino racconta Gabriele D'Annunzio: serata a Milano

    Fu figlio di un’Italia inquieta, scossa e mutevole. Volontario durante la prima guerra mondiale respirò e visse i palpiti dell’irredentismo fino a diventarne espressione e mito. Gabriele D’Annunzio, poeta e guerriero, esteta e narciso, spirito ardimentoso e sensibile, incrociò fatalmente, e suo malgrado, il Fascismo nascente. Di lui sappiamo molto e molto poco. Il mito spesso sopravanza la realtà e la realtà, altrettanto sovente, viene velata dal mito che il personaggio non smentisce né conferma per creare quell’aura di mistero che tutt’ora lo avvolge.
    A un tema così affascinante e denso il Comitato per il Centenario degli alpini del gruppo Milano Centro “Giulio Bedeschi” ha dedicato la serata culturale del prossimo 16 novembre, con appuntamento nella Sala “Dante Belotti” di via Rovani (ore 21). Sarà relatore lo storico militare Marco Cimmino, esperto e studioso di prim’ordine.

    »»

    Convegno a Milano sugli "Arditi" nella Grande Guerra

    Gli Arditi saranno il tema del  convegno che si terrà il prossimo 9 novembre nella "Sala dei Comandanti" del Centro documentale Esercito (Milano, via Vincenzo Monti 59, inizio ore 14.30),  organizzato dal Comitato per il Centenario degli alpini del gruppo Milano Centro "Giulio Bedeschi" nel quadro della rievocazione per tappe degli eventi più significativi del conflitto '15-'18.

    »»

    Cento anni fa la Grande Guerra, convegno a Paganica

    Il prossimo 11 novembre, al Centro parrocchiale San Giustino di Paganica, verrà presentato il libro di Fernando Rossi “Cento anni fa la Grande Guerra. Il contributo reso dai cittadini in armi del Comune di Paganica”, che ricorda i 613 concittadini che parteciparono alla Prima Guerra Mondiale.
    L’appuntamento si inserisce in una giornata di convegno dedicata al dibattito sulla storia della Grande Guerra combattuta da tanti abruzzesi. 

    »»

    Il presidente della Sezione Carnica Umberto Taboga è "andato avanti"

    Lutto nella famiglia alpina. Il presidente della Sezione Carnica Umberto Taboga è “andato avanti” il 7 novembre mattina. Aveva 77 anni.

    Lascia la moglie Olga e le figlie Anna, Giorgia alle quali va l’affettuosa vicinanza del nostro presidente nazionale Favero, del Consiglio Direttivo Nazionale e di tutta l’Associazione.

    Taboga aveva prestato servizio nel 1962-’63, prima alla Scuola Militare Alpina e quindi nel plotone paracadutisti della Julia, raggiungendo il grado di sergente.

    Guidava la Sezione Carnica dal 2008 ed era stato rieletto per un nuovo triennio a marzo dello scorso anno.

    Il funerale si svolgerà giovedì 9 novembre, alle ore 10, nel duomo di Tolmezzo.

    »»

    La mostra “Muli e conducenti! Tutti presenti!” a Roma fino al 7 gennaio 2018

    Dall’Hic Caffè letterario di Gorizia al Museo Pietro Canonica di Roma. Questo è lo splendido traguardo ottenuto dalla mostra fotografica “Muli e conducenti! Tutti presenti! 1872-1991: il legame tra muli e alpini attraverso 120 anni di storia” curata da Serenella Ferrari e organizzata dall’Associazione “Amici dell’Arte Felice” in collaborazione con l’Associazione Isonzo Gruppo di Ricerca Storica, la sezione ANA di Gorizia, il Centro Ricerche Archeologiche e Storiche del Goriziano e la sede nazionale della LAV in qualità di sponsor etico.

    »»

    “Il silenzio delle Guerre”, concerto a Vicenza il 4 novembre

    Sabato 4 novembre la Sezione di Vicenza Monte Pasubio organizza il concerto “Il silenzio delle Guerre” al Teatro Olimpico (Piazza Matteotti, 11), in occasione della consegna ufficiale del nuovo vessillo sezionale. Sul palco ci sarà l’Orchestra di fiati della Provincia di Vicenza, diretta dal Maestro Andrea Loss.

    »»
  • Pagine (2)

    I “veci” del 32° Acs a Lastebasse, dopo 45 anni

    Una pagina da libro cuore, ma scritta con la penna d’alpino. Avevano vissuto assieme per cinque mesi da ventenni l’esperienza del servizio militare poi le tracce si sono perse, complici prima le diverse destinazioni e poi le priorità nella vita civile. Un vuoto durato ben quarantacinque anni, colmato però da un piccolo miracolo che ha permesso un rendez vous che sembrava solo un sogno. E’ la storia toccante che racconta l’incontro, dopo quasi dieci lustri, dei vicentini protagonisti nel 1971 del 32° Corso Allievi Sottufficiali alla Scuola Militare Alpina di Aosta.

    »»
  • Articoli Alpino (20)

    TORINO - La magia di un Natale alpino

    Chi non ha mai sognato da piccolo di poter visitare la casa di Babbo Natale, vedere la fabbrica dei giochi, sbirciare gli elfi che impacchettano i giocattoli e accarezzare le renne, fedeli amiche del vecchietto con la barba bianca? A Torino il sogno del Natale si concretizza: fino al 7 gennaio le fantasie dei bambini diventano realtà nei 20mila metri quadrati dei prestigiosi giardini della Reggia di Venaria Reale, dove sorge il villaggio di Santa Claus, immerso nel verde del parco. 

    »»

    INTRA - Per Florindo e Vittorino

    Florindo era un ragazzo del 1917 e se n’è andato sul far dell’estate, seguendo a pochi mesi di distanza l’amico Vittorino, classe 1920. Hanno lasciato il Gruppo di Miazzina e la Sezione Intra, consegnando a chi li ha conosciuti i loro preziosi ricordi di reduci e di alpini. Quando Florindo Morandi nacque, suo padre era al fronte, poi toccò a lui vivere l’esperienza della Guerra: per Florindo il secondo conflitto mondiale è durato ben sette anni e si è concluso con un ritorno a piedi da Dubrovnik al paese natìo affrontato fra mille pericoli, incontri e disavventure. Vittorino Meschia aveva affidato i suoi ricordi ad un quaderno denso di appunti: “Il 18 marzo 1940 sono stato chiamato alle armi nel battaglione Val Toce e, dopo un’estate trascorsa in diversi campi estivi all’Alpe Veglia, il 6 novembre sono passato al battaglione Intra. 

    »»

    Rassegna calendari alpini

    Si terrà a Imola il prossimo 11 marzo la 18ª Rassegna dei Calendari Alpini a cura del Gruppo di Imola Valsanterno e de L’Alpino Imolese. Ogni testata giornalistica alpina, Sezione, Gruppo o reparto alpino interessato dovrà far pervenire entro il 31 gennaio 2018 due copie del proprio Calendario 2018 all’indirizzo: Gruppo Alpini Imola Valsanterno, piazza Gramsci, 21- 40026 Imola (Bologna), se possibile non a mezzo corriere. Per informazioni telefonare a Giovanni Vinci, tel. 0542/682785, cell. 334/3930680, mail: giovinalpin@libero.it oppure a Dante Poli, cell. 320/0625078, email imola.bologneseromagnola@ana.it

    »»

    SALÒ - Gli alunni hanno colto nel segno

    Nella mattinata dell’ultimo giorno dell’anno scolastico 2016/2017, presso l’istituito di scuola primaria Enrico Fermi di Polpenazze del Garda, gli alunni della classe 5ª sono stati premiati per il concorso “Il milite… non più ignoto”, dal Presidente della Sezione Romano Micoli, alla presenza del Capogruppo Claudio Mazzacani.

    »»

    Grazie alpini siciliani

    Ho avuto il grande piacere di partecipare alle cerimonie a Linguaglossa e Taormina lo scorso mese di ottobre in quanto iscritto alla Sezione di Padova, Gruppo di Arcella. Sono stati due giorni densi di emozioni sia per la bellezza dei luoghi che per il calore della gente di Sicilia. E poi ho avuto la possibilità di incontrare te, nostro impareggiabile direttore, di stringerti la mano, di ascoltare le tue allocuzioni e la tua omelia durante la Messa a Linguaglossa.

    »»

    TRENTO - Come cent’anni fa

    Erano ormai più di due anni che sulla catena del Lagorai si combatteva quando, il 27 agosto del 1917, con una speciale “Messa al campo”, il cappellano del btg. Feltre, don Luigi Agostini, inaugurava la “sua” chiesetta di guerra: eretta alle falde del Monte Cauriol, in località Campìgol del Fèro, grazie all’impegno degli scalpellini e dei carpentieri che mai mancavano fra i montanari del 7º ed impreziosita all’interno da una statua della Vergine realizzata in legno di cirmolo dal ten. Giuseppe Caimi (caduto alla fine del 1917 sul Grappa). 

    »»

    MODENA - La sezionale di Modena

    L’alzabandiera in Piazza Roma a Modena ha aperto ufficialmente la 75ª adunata sezionale. L’appuntamento più importante del calendario della Sezione di Modena è ritornato nel capoluogo dopo ben 27 anni; era infatti il 1990 quando fu organizzata l’ultima volta in città in occasione dell’inaugurazione della sede di via del Luzzo. Il ricco programma del sabato è proseguito al Centro Alberione per l’inaugurazione della mostra storico alpina con esposizione di cimeli militari, stampe e tante immagini sulla Campagna di Russia. 

    »»

    CUNEO - Per chi non fece ritorno

    In circa tre anni di lavoro grazie all’aiuto di altri due alpini, lo scultore Barba Brisiu e l’amico Sergio Falco, ho realizzato tre sculture ricavate da tronchi di castagno e ispirate alle vicissitudini e ai ricordi che la mia famiglia mi ha trasmesso. In questo modo ho voluto onorare il cappello alpino e raccontare il dolore delle famiglie e degli uomini in guerra ricordando l’aiuto del popolo russo nei confronti degli alpini. 

    »»

    LA SPEZIA - In memoria di Gino Cecchi

    Grazie alla costanza di Renato Bucchioni, a Debeduse (La Spezia), in occasione dei festeggiamenti del patrono San Pietro è stato ricordato l’alpino Gino Cecchi con una targa commemorativa posta nel paese natale del giovane eroe. Gino Cecchi nasce il 31 marzo 1922 da Oreste e Giulietta Cecchi. La famiglia è composta da cinque maschi e due femmine. Gino frequenta fino alla terza classe le scuole a Borseda, poi la quarta e la quinta a La Spezia. 

    »»

    NOVARA - In viaggio verso Mauthausen

    Il gagliardetto del Gruppo di Oleggio è arrivato al campo di concentramento di Mauthausen, portato in bicicletta dall’alpino Gianpaolo Sonzini (nella foto). Un viaggio nella memoria, ma non solo. Partito da Oleggio, pedalando per chilometri in una cornice dove la natura l’ha fatta da padrone, Gianpaolo, in sella alla sua bicicletta, è passato dalla Svizzera, dalla Germania e dall’Austria per arrivare nella città bagnata dal fiume Inn che durante la Seconda Guerra Mondiale vide compiersi disumane tragedie. 

    »»

    BOLZANO - Non vi dimenticheremo

    Quarantacinque anni fa, durante un campo invernale in località Villalta (Curon Venosta), morirono sette giovani alpini travolti da una valanga. Erano del 5º reggimento, di stanza alla caserma Wackernell di Malles, sede del glorioso battaglione Tirano. Era ancora buio quando il mattino del 12 febbraio 1972, la compagnia del 5º Alpini lasciava la malga Villalta, dove aveva trascorso la notte, per salire la stretta Val Zerzer che si unisce alla Val Slingia in alta Val Venosta. 

    »»

    BRESCIA - Voci per aiutare

    Durante una riunione del direttivo del coro Ana Alte Cime, uno dei presenti, Luigi Quaresmini, si è chiesto: «Ma noi non facciamo nulla per i nostri amici colpiti dal terremoto? ». Con l’assenso della presidenza sezionale, tramite la quale sono stati girati alla Sede Nazionale i proventi raccolti, ci si è messi subito al lavoro. Sono stati coinvolti altri tre cori: Coro della Montagna di Inzino, coro La Soldanella di Villa Carcina e coro Rocce Roche di Brescia. 

    »»

    TREVISO - Fotografare l’Adunata

    Oltre trecento fotografie e decine di autori provenienti da diverse città d’Italia: ecco il bilancio del concorso “Fotografare l’Adunata del Piave 2017” indetta dalla Sezione di Treviso presieduta da Raffaele Panno. L’edizione numero 19 dedicata all’evento alpino che ha portato in maggio a Treviso oltre 600mila persone, ha registrato un aumento nel numero di partecipanti, tra cui molte donne. 

    »»

    INTRA - Per l’Italia

    Era il 3 settembre 1967: quel giorno, alla presenza tra gli altri del Ministro della Difesa Tremelloni e del Presidente nazionale dell’Ana Ugo Merlini, veniva inaugurato il Memoriale degli alpini alla Colletta di Pala. Nel bronzo ci sono incisi i nomi di quasi settecento penne nere «a guardare d’ogni parte i monti, le valli da cui discesero e ai quali non tornarono…». Sono i ragazzi dei battaglioni Intra, Pallanza, Monterosa, Valtoce, oltre agli artiglieri, ai genieri e agli addetti ai servizi che salutano con la scritta: “Noi siamo gli alpini caduti per l’Italia”. 

    »»

    ABRUZZI - Un sogno realizzato

    In occasione del raduno del 4º Raggruppamento, il Gruppo di Celano ha accolto con piacere, nella propria sede, il Presidente nazionale Sebastiano Favero, alcuni Consiglieri nazionali e il Presidente della Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso. È in queste occasioni che si comprende cosa significhi essere alpini dalla testa ai piedi: massimo rispetto per le cariche e desiderio di stare insieme con semplicità. 

    »»

    CASALE MONFERRATO - Alpini d’oro

    Nella prestigiosa sede della sala consigliare di Casale Monferrato il sindaco Titti Palazzetti ha letto il Decreto con la motivazione del conferimento della Medaglia d’Oro al valore civico, assegnata alla Sezione di Casale Monferrato, la più alta onorificenza che l’amministrazione cittadina possa attribuire. “La Sezione alpini di Casale Monferrato, fondata nel 1928, ha sempre svolto la propria attività con il massimo rispetto e spirito collaborativo verso le istituzioni, partecipando alle commemorazioni civili e supportando l’amministrazione comunale con disponibilità e competenza organizzativa.

    »»

    BASSANO DEL GRAPPA - L’aiuto alpino in Brasile

    Nel 2002 in una zona povera del nord est del Brasile, l’allora Presidente della Sezione Bassano del Grappa Bortolo Busnardo e gli alpini della Sezione hanno costruito una scuola materna ed elementare che oggi ospita 250 bambini dai 3 ai 12 anni. La scuola è stata intestata a “Mauro Bonotto”, un ragazzo morto in un incidente in montagna e finanziata dalla famiglia di Mauro.

    »»

    Dove la memoria vive

    Il 3 settembre, in attesa del grande raduno del Triveneto nel Centenario della Grande Guerra, la Sezione di Vittorio Veneto, come da tradizione, ha organizzato il 46º raduno al Bosco delle Penne Mozze. Numerose, oltre un migliaio, le penne nere trevigiane, venete, provenienti anche da fuori regione, perfino dalla Sicilia, a dimostrare una calorosa vicinanza al luogo della memoria per eccellenza, costato tanti anni di lavoro agli alpini trevigiani che hanno concretizzato l’idea di Mario Altarui.

    »»

    Amicizie ritrovate

    Ho chiesto ad un mio vecchio alpino trevigiano, ritrovato in occasione del 2º Raduno degli alpini in Europa, che mi descrivesse in qualche modo ciò che aveva vissuto nelle due giornate trascorse a Petros‚ani (Romania) a contatto con i volontari e gli alpini di Casa Pollicino. Vi propongo lo scritto così com’è poiché mi sembra che, fra le tante attestazioni di stima e simpatia ricevute, questa sia la più gratificante per chi si è impegnato nella buona riuscita dell’evento.

    »»

    Rassegna Calendari Alpini

    Si terrà a Imola il prossimo 11 marzo la 18ª Rassegna dei Calendari Alpini a cura del Gruppo di Imola Valsanterno e de L’Alpino Imolese.
    Ogni testata giornalistica alpina, Sezione, Gruppo o reparto alpino interessato dovrà far pervenire entro il 31 gennaio 2018 due copie del proprio Calendario 2018 all’indirizzo: Gruppo Alpini Imola Valsanterno, piazza Gramsci, 21- 40026 Imola (Bologna), se possibile non a mezzo corriere. Per informazioni telefonare a Giovanni Vinci, tel. 0542/682785, cell. 334/3930680, mail: giovinalpin@libero.it oppure a Dante Poli, cell. 320/0625078, email imola.bologneseromagnola@ana.it

    »»



RICERCA

Titolo
Testo
Autore
Argomento
Anno
Mese
 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits