Casa Luca
Ricerca contenuti più recenti della categoria Casa Luca:

  • News (14)

    Raccolta fondi Unità Spinale Niguarda - Barisonzi Testimonial

    AUS Niguarda - Associazione Unità Spinale Niguarda Onlus, associazione di volontariato che ha già realizzato l’Unità Spinale Unipolare presso l’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano, si prefigge ora di realizzare il centro polifunzionale Spazio Vita. È questa la struttura in cui si svolgeranno tutte le attività socio-integrative del percorso di riabilitazione e dove chi riporta una disabilità a causa di una lesione al midollo spinale o nasce affetto da spina Bifida potrà trovare tutto il supporto e le informazioni utili a reinserirsi nel tessuto sociale.

    »»

    test

    GIZMO

    »»

    “Una casa per Luca”: il 19 maggio la cerimonia di consegna

    Il 19 maggio l’Associazione Nazionale Alpini consegnerà a Luca Barisonzi, l’alpino dell’8° reggimento gravemente ferito in Afghanistan, la casa domotica costruita a Gravellona Lomellina (Pavia).

    »»

    "La Patria chiamò" presentato a Vigevano

    Giovedì 23 febbraio, alle ore 11 presso la cavallerizza di Vigevano, verrà presentato il libro “La Patria Chiamò”. 

    »»

    "La Patria chiamò" presentato a Crema. L'evento in diretta su ana.it

    Domenica 5 febbraio, alle ore 15, presso la sala Pietro da Cemmo del Museo civico di Crema (in piazzetta Winifred Terni De Gregorj 5; ingresso dalle ore 14) sarà presentato il libro “La Patria chiamò” di Luca Barisonzi, che ha annunciato la sua presenza. L’evento, organizzato dal Centro culturale diocesano G. Lucchi e dal gruppo alpini di Crema, in collaborazione con il Comune, sarà trasmesso in diretta video streaming su ana.it, su cremaonline.it e su cremaoggi.it.

    »»

    "La Patria chiamò" presentato a San Martino Siccomario

    Il 18 gennaio, ad un anno dall’attentato che l’ha ferito gravemente, Luca Barisonzi parteciperà in video conferenza con il Teatro Mastroianni di San Martino Siccomario (Pavia) alla presentazione del libro “La Patria chiamò”. Tra i relatori ci sarà la curatrice del libro Paola Chiesa.

    »»

    Concerto benefico per “Una casa per Luca” a Bassano

    Il 18 febbraio, alle ore 20.30, la sezione di Bassano del Grappa organizza un concerto benefico per “Una casa per Luca” al Teatro Remondini di Bassano del Grappa. Parteciperanno i cori “Brigata Cadore” e “Edelweiss” della Sezione.

    »»

    Al via i lavori per "Una casa per Luca"

    Lo scorso 11 novembre a Gravellona Lomellina (Pavia) l’Associazione Nazionale Alpini ha dato il via ai lavori per la costruzione della casa tecnologicamente avanzata di Luca Barisonzi, l’alpino dell’8° reggimento ferito in un attentato lo scorso 18 gennaio a Bala Murghab (Afghanistan), nel quale ha riportato una lesione alla spina dorsale.

    »»

    “Avvenire” racconta la storia di Barisonzi

    Il quotidiano “Avvenire” dello scorso 26 ottobre ha dedicato ampio spazio a Luca Barisonzi, raccontando la sua storia: l’agguato in Afghanistan, il ricovero in ospedale, la vicinanza dei suoi cari e la grande gara di solidarietà, della quale l’Associazione Nazionale Alpini è uno dei più attivi promotori.

    »»

    Concerto a Samugheo per "Una casa per Luca"

    Il 19 novembre il gruppo di Arborea (sezione Sardegna) organizza un concerto per raccogliere fondi per il progetto “Una casa per Luca”, alle ore 18.30, presso la Sala conferenze del “Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda” a Samugheo (Oristano).

    »»

    "Una casa per Luca": l'11 novembre la posa della prima pietra

     

    Il prossimo 11 novembre a Gravellona Lomellina (Pavia) l’Associazione Nazionale Alpini festeggerà la posa della prima pietra de la “Casa per Luca”. La cerimonia inizierà alle ore 10,30.

    Guarda il progetto (11 mb)

    »»

    Concerti rock a Genova per "Una casa per Luca"

    "Help for Luca - Concerti rock di solidarietà" è l'iniziativa dell'associazione "Genova con l’Africa" in programma il prossimo 10 novembre a Genova, finalizzata alla raccolta fondi per il progetto "Una casa per Luca".

    »»

    Come sarà la "Casa per Luca"

    Uno spot televisivo durante l’estate (realizzato e trasmesso totalmente gratis per la generosa disponibilità di Toni Capuozzo del TG5 e della società Mediafriends) ha efficacemente diffuso la voce che girava già all’Adunata di Torino: gli alpini dell’ANA e gli alpini in armi dell’8° Reggimento hanno bisogno di una mano per aiutare uno di loro, il giovane caporalmaggiore Luca Barisonzi, rimasto paralizzato per le gravi ferite riportate durante la missione in Afghanistan.

    »»

    Un articolo del Corriere della Sera su Luca Barisonzi

    Il Corriere della Sera ha dedicato un articolo a Luca Barisonzi l’alpino dell’8° reggimento, ferito gravemente lo scorso gennaio in Afghanistan.

    »»
  • Pagine (0)
  • Articoli Alpino (7)

    Ricominciare daccapo

    Trentaquattro mesi fa è calato il sipario. E dietro a quel drappo pesante di velluto bordeaux tutto è cambiato, scombinando scenari e abitudini. Ciò che di nuovo c’è ora non coincide affatto con il futuro che Luca aveva immaginato. Quel giovane alpino ferito in Afghanistan, il 18 gennaio del 2011. Accanto a lui cade, per sempre, Luca Sanna. Sono attimi, una serie infinita di fotogrammi che l’angoscia, l’inquietudine hanno scolpito nella memoria e che resteranno impressi così, fino all’ultimo giorno. Luca Barisonzi si è risvegliato fermo.

    »»

    Luca: una nuova casa per un nuovo inizio

    Gravellona Lomellina, un bel borgo di duemila abitanti nella “Bassa”, con le case affrescate e le figure in ferro battuto sui tetti, da oggi ha una nuova casa. È quella costruita dagli alpini per Luca Barisonzi, un progetto innovativo di edilizia per diversamente abili, unico in Italia, firmato ANA dall’idea alla realizzazione. Centotrenta volontari si sono alternati durante i cinque mesi di lavoro che sono stati necessari per la costruzione; sono arrivati da ogni parte d’Italia, dal Friuli alla Sicilia, uniti dalla voglia di condividere un bel progetto. Sono alpini che spesso, come nel caso dei capi cantiere e dei progettisti, hanno anteposto la solidarietà ai loro impegni lavorativi e famigliari.

    »»

    Per Luca commozione e orgoglio

    È stata una serata particolare quella che abbiamo vissuto giovedì 22 dicembre nel salone d’onore di Palazzo Cusani, sede del Circolo Ufficiali di Milano. Doveva essere la presentazione del bel libro-diario di Luca Barisonzi, La Patria chiamò, curato da Paola Chiesa, uscito per i tipi della Mursia ed invece si è trasformata in un abbraccio della città ai nostri soldati impegnati in Afghanistan. Oltre al giovane alpino Luca, gravemente ferito a Bala Murghab il 18 gennaio 2011, accompagnato dai famigliari, c’erano anche la moglie e i genitori di Luca Sanna caduto nella stessa circostanza.

    »»

    Una casa per Luca: al via la struttura

    Dopo un impegno personale a Milano, avendo terminato lo stesso per tempo, ho sentito il dovere di fare una visita a Gravellona Lomellina nel cantiere dove i nostri volontari alpini della sezione di Pordenone, con l’assistenza tecnica del nostro consigliere nazionale Antonio Munari, stavano completando la loro seconda settimana consecutiva di lavoro. Li ho raggiunti all’ora di pranzo nella splendida sede del gruppo di Vigevano che ci ospita per questo nostro impegno.

    »»

    “La Patria chiamò”: ovvero il destino d’un eroe alpino

    “La Patria chiamò” sembra un motto d’altri tempi, il titolo d’una rivista riservata ai soldati al fronte. È ancora attuale, purtroppo, e riguarda il destino di – ormai troppi – nostri militari che dalle missioni chiamate di pace non sono più tornati, o sono tornati feriti nel corpo e nell’anima. “La Patria chiamò” è dunque anche l’appropriato titolo d’un libro che racconta la storia dell’alpino Luca Barisonzi, caporale dell'8° reggimento Alpini, stampato dall’editore Mursia e presentato – presente lo stesso Luca – il 22 dicembre scorso al Circolo di Presidio di Milano, a Palazzo Cusani. Il volume, curato dalla ricercatrice Paola Chiesa, è stato introdotto dal nostro presidente nazionale Corrado Perona e dal comandante delle Truppe alpine gen. C.A. Alberto Primicerj.

    »»

    “Una casa per Luca”: posata la prima pietra

    Lo scorso 11 novembre a Gravellona Lomellina (Pavia) l’Associazione Nazionale Alpini ha dato il via ai lavori per la costruzione della casa tecnologicamente avanzata (domotica) di Luca Barisonzi, l’alpino dell’8° reggimento ferito in un attentato lo scorso 18 gennaio a Bala Murghab (Afghanistan), nel quale ha riportato una lesione alla spina dorsale.

    »»

    Progetto “Una casa per Luca”, aperte le sottoscrizioni

    Lo scorso 9 aprile il Consiglio Direttivo Nazionale ha approvato il progetto “Una casa per Luca” (L’Alpino n. 5, pag. 6). Nella lettera del Presidente Perona (che pubblichiamo di seguito) si legge:

    »»



RICERCA

Titolo
Testo
Autore
Argomento
Anno
Mese
 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits