Dalle Truppe Alpine
Ricerca contenuti più recenti della categoria Dalle Truppe Alpine:

  • News (20)

    Il Centro Addestramento Alpino vince la 69ª edizione delle Olimpiadi degli Alpini

    Durante la cerimonia di chiusura, questo pomeriggio in Piazza del Magistrato a San Candido, sono stati assegnati i Trofei in palio ai Campionati Sciistici delle Truppe Alpine ed ammainate le Bandiere degli 11 Paesi partecipanti alla manifestazione.
    Presente alla cerimonia il SottoCapo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Mora, che nel suo intervento ha sottolineato come “i Campionati e, in particolar modo la gara dei plotoni – momento di reale verifica del livello addestrativo raggiunto – trascendono la semplice competizione sportiva.

    »»

    Giornata conclusiva dei 69^ Campionati Sciistici delle Truppe Alpine

    Con ancora negli occhi le immagini dello spettacolo offerto ieri sera sulla piasta “Baranci” di San Candido, dove Alpini e maestri di sci hanno regalato al numeroso pubblico presente uno spettacolo emozionante, sono partiti questa mattina i Plotoni, impegnati nell’ultima decisiva gara – una staffetta alpinistica sprint – che deciderà chi sarà ad imporsi nella competizione più importante della manifestazione. La lotta per la vittoria sembrerebbe ristretta ai reparti della Brigata Julia, con il 7° reggimento di Belluno e l’8° di Cividale in testa e divisi da pochissimi punti, ma tutto è ancora possibile.

    »»

    Pronostici rispettati nella gara di sci alpinismo in notturna

    “Mi sento in forma e le gambe girano bene” aveva detto qualche minuto prima dell’inizio della gara. Ed infatti il Caporalmaggiore Capo Daniele Cappelletti, effettivo al Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina”, si è aggiudicato il titolo nazionale, battuto al traguardo solo da un inafferrabile Manfred Reichegger – atleta di punta del Centro Sportivo Esercito tra i protagonisti mondiali della disciplina da oltre 20 anni.

    »»

    Secondo titolo per il Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina”

    Assegnato oggi il secondo titolo di Campione Italiano dell’Esercito ai Campionati Sciistici delle Truppe Alpine 2017. Sulla pista “Saskia” di Dobbiaco sono stati il Caporalmaggiore Capo Daniele Danne, del Centro Addestramento Alpino di Aosta e il Caporalmaggiore Scelto Michela Andreola, effettiva al Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” di Bolzano, ad avere la meglio nella gara di biathlon su un nutrito numero di partenti.

    »»

    Secondo giorno di gare ai CaSTA, con la Julia davanti a tutti

    Partiti dopo una notte trascorsa in attendamento a Villabassa, i plotoni in gara ai CaSTA stanno affrontando la loro seconda impegnativa giornata di gara – più di 1.100 metri di dislivello per uno sviluppo di circa 20 chilometri - nella zona del lago di Misurina, dove dovranno affontare anche prove di BLS (trattamento di primo soccorso), di precisione nel lancio della bomba a mano, una discesa in slalom gigante ed una prova a cronometro.

    »»

    Emozioni capaci di sciogliere il ghiaccio nella seconda giornata dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine

    Con le bandiere che sventolano a San Candido, nella cui piazza principale arderà fino a venerdì il braciere dei CaSTA, sarà il Comune di Dobbiaco ad ospitare oggi due eventi capaci di regalare forti emozioni. Il primo sarà lo spettacolo in scena al Palaghiaccio, alle ore 18, dove Charlene Guignard con Marco Fabbri e Valentina Marchei con Ondrej Hotarek – atleti di primo piano del panorama internazionale della specialità – incanteranno con le loro evoluzioni artistiche il pubblico presente.

    »»

    Al via i 69^ Campionati sciistici delle Truppe Alpine

    Dando ufficialmente il via a San Candido (BZ) alla 69^ edizione dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine, il Capo di Stato Maggiore della Difesa – Generale Claudio Graziano - è tornato a parlare dei recenti avvenimenti occorsi in Centro Italia, ricordando come questi  siano stati “un momento per dimostrare vicinanza e supporto alle popolazioni che hanno molto sofferto, ma anche espressione di uno sforzo sistemico e di coesione interforze, in cui sono state proiettate quelle capacità di intervento, ricostruzione, soccorso e salvataggio che sono proprie e peculiari delle Forze Armate; capacità acquisite per essere impiegate in ambito internazionale, ma anche in dual use a supporto della protezione civile”.

    »»

    I Ca.STA 2017 in diretta su ana.it

    Siamo lieti di annunciare che anche quest'anno la 69° edizione dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine, in programma dal 13 al 19 marzo in Alta Val Pusteria, verrà seguita dalla nostra Associazione, trasmettendo in diretta streaming sul www.ana.it in contemporanea con il sito delle Truppe Alpine www.truppealpine.eu gli eventi principali dei campionati.
    Accanto alle dirette, inoltre verrà pubblicata una stringa giornaliera che riepilogherà in modo sintetico gli avvenimenti più importanti e raccoglierà i commenti e gli interventi a caldo dei protagonisti di ogni giornata.

    »»

    CASTA 2017 - L'annullo filatelico

    Tra le novità dell’edizione 2017 dei Campionati vi è l’attivazione di un servizio filatelico temporaneo con l'emissione di uno speciale annullo postale, realizzato in occasione della cerimonia di apertura
    (13 marzo), che verrà apposto dal personale di Poste Italiane in uno stand situato nella sala Resch del Comune di San Candido (dalle ore 14.00 alle ore 19.00).
    Lo speciale annullo, su cui sarà raffigurato il logo dell'Esercito Italiano abbinato ai dati di dettaglio della manifestazione, potrà essere utilizzato per vidimare la corrispondenza ordinaria, prioritaria, assicurata e raccomandata e, a garanzia della storicizzazione dell’evento, verrà poi catalogato e conservato presso il Museo storico della Comunicazione di Roma (Ministero dello Sviluppo Economico).
    Per tale iniziativa un doveroso ringraziamento va al Coordinamento Giovani Alpini dell’Associazione Nazionale Alpini Sezione di Bolzano.

    »»

    I genieri alpini impegnati nel disinnesco di una bomba a Casale Monferrato

    Alle ore 9 di domenica 19 febbraio gli artificieri del 32° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Taurinense, unità altamente specializzata dell'Esercito Italiano, opererà a Casale Monferrato per neutralizzare una bomba d'aereo americana da 1.000 libbre della seconda guerra mondiale.

    »»

    La Taurinense in addestramento in alta Val di Susa

    Si è concluso oggi, con l’ascensione al Col Bousson (quota 2.155), un impegnativo addestramento sci-alpinistico condotto dalla Brigata Alpina “Taurinense” nelle Alpi piemontesi, nell’ambito del quale sono stati coinvolti oltre 1.100 tra uomini e donne dei diversi reggimenti di stanza in Regione.
    L’attività, a cui hanno preso parte anche alcuni giovani ufficiali della Scuola di Applicazione di Torino e che ha visto la partecipazione di due elicotteri del 34° Gruppo Squadroni dell’Esercito, era finalizzata a verificare le capacità dei reparti nel saper vivere e muovere ed operare nel difficile e selettivo ambiente della montagna, dove le rigide temperature invernali, l’isolamento e le mutevoli condizioni meteorologiche mettono a dura prova fisico e mente.

    »»

    La 69ª edizione dei Ca.STA in Val Pusteria

    Salutati Sestriere e il Piemonte che l’hanno ospitata lo scorso inverno, i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine quest’anno torneranno dal 13 al 17 marzo in Alto Adige, sulle piste da sci dell’Alta Val Pusteria.

    La manifestazione sportivo militare organizzata dal Comando Truppe Alpine è giunta alla 69ª edizione ed è divenuta negli anni un importante momento di confronto internazionale tra i soldati dei Paesi alleati e amici dell’Italia.

    Capaci di evolversi e di proporre appassionanti novità, pur mantenendo inalterato lo spirito originario di sana e leale competizione sportiva, l’edizione di quest’anno si presenterà con un calendario di eventi ancora più ricco e coinvolgente, che vedrà affiancare alle consuete gare sciistiche e alla partecipazione di numerose rappresentative estere anche numerose attività concomitanti, tra cui una partita di Para Ice Hockey e le finali maschili e femminili delle discipline tecniche della Coppa Europa di sci alpino.

    »»

    Conclusa la European Wind 2016

    L'esercitazione interforze e multinazionale “European Wind 2016”, che domani vedrà l'ultimo atto formale - la cerimonia dell'ammaninabandiera - ha certificato il raggiungimento della piena capacità operativa del Battle Group europeo su base DECI (Defence Cooperation Initiative), una forza militare di intervento rapido a disposizione dell'Unione Europea per essere impiegata in eventuali Teatri di crisi internazionale già a partire dal prossimo mese di gennaio.

    »»

    Iniziata l'esercitazione "European Wind 2016"

    L'alzabandiera in piazza del Ferro, a Gemona del Friuli, ha dato ufficialmente il via all'esercitazione multinazionale e interforze che si concluderà il prossimo 2 dicembre. Scopo dell'attività è certificare il raggiungimento della piena capacità operativa del Battle Group europeo, forza militare di intervento rapido a disposizione dell'Unione Europea per essere impiegata in eventuali Teatri di crisi internazionale già a partire dal prossimo mese di gennaio.

    »»

    “La Grande Guerra. Fede e Valore” alle Gallerie di Piedicastello

    La tappa trentina della mostra, già esposta in numerose città italiane ed inserita tra gli eventi commemorativi per il Centenario della Prima Guerra Mondiale, è stata inaugurata presso le rinomate Gallerie museali di Piedicastello a Trento, e rimarrà aperta al pubblico fino al 20 novembre.

    »»

    Il generale Berto al Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito

    Lo scorso 11 ottobre, presso il Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito di Roma, ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento ai vertici del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito (Comfordot) tra il gen. C.A. Giorgio Battisti, che ha contestualmente lasciato il servizio attivo, e il gen. D. Claudio Berto, che mantiene contestualmente l'incarico di Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione, con sede in Torino.

    »»

    Conclusa l’esercitazione “Roman Star” tra alpini e militari britannici

    Si è conclusa con la prova finale presso il poligono di Monte Stabiata (L'Aquila), l’esercitazione ‘Roman Star” che ha visto gli alpini del 9° reggimento della brigata Taurinense e i militari del 151st Regiment of Royal Logistic Corps dell’Esercito britannico impegnati in addestramenti congiunti sulle procedure tattiche e operative.

    »»

    A Torino il 48° Campionato mondiale militare di maratona

    Dopo i successi di Rio, dove diciassette medaglie su ventotto sono state conquistate grazie agli atleti delle Forze Armate e della Guardia di Finanza, lo sport militare italiano scende nuovamente in campo domenica 2 ottobre nel contesto della Turin Marathon. Sono sette gli atleti militari azzurri –quattro uomini e tre donne– che gareggeranno insieme a rappresentative di altre 21 nazioni nel 48° Campionato Mondiale Militare di Maratona, inserito nella competizione torinese. Tra gli atleti militari spicca il caporal maggiore scelto dell’Esercito Italiano Fatna Maroui, che nell’edizione dello scorso anno della Turin Marathon si piazzò al secondo posto.

    »»

    Il col. Cavicchioli al comando del 4° Alpini paracadutisti

    Si è svolta il 23 settembre nella caserma "G. Duca", la cerimonia di cambio del comandante del 4° reggimento alpini paracadutisti "Ranger": il colonnello Salvatore Radizza, ha ceduto il comando al colonnello Alessio Cavicchioli. Alla cerimonia era presente il comandante del Comando Forze Speciali dell'Esercito, gen. B. Stefano Mannino e le principali autorità civili e militari della città ducale.

    »»

    Il col. Cavicchioli nuovo comandante degli alpini paracadutisti

    Venerdì 23 settembre nella Caserma "G. Duca" di Verona si svolgerà la cerimonia di cambio del comandante del 4° Reggimento alpini paracadutisti "Ranger". Al colonnello Salvatore Paolo Radizza subentra il colonnello Alessio Cavicchioli.

    »»
  • Pagine (2)

    Casta 2017 - Video e dirette streaming

    DIRETTE IN STREAMING

    Il programma delle dirette sarà il seguente:

    • Cerimonia di Apertura - lunedì 13 marzo dalle ore 15.00
    • Concerto Fanfare - martedì 14 marzo dalle ore 21.15

    • Fiaccolata - giovedì 16 marzo dalle ore 18.30

    • Atto tattico - venerdì 17 marzo dalle ore 10.45

    • Cerimonia di Chiusura - venerdì 17 marzo dalle ore 14.30
    »»

    Intervento Ana in Libano

    Dare un aiuto tangibile in Libano. È questo il senso della missione dell’Ana nella terra dei Cedri. Dal 16 al 31 marzo una squadra dodici volontari alpini, guidata dal Consigliere nazionale e Presidente della commissione Grandi opere Lorenzo Cordiglia, sarà impegnata nella riqualificazione del sito archeologico di Qana, nel Libano del sud, che ha un rilevante significato storico e religioso per la comunità cristiana maronita. 

    »»
  • Articoli Alpino (20)

    Anni di pace

    Il decennale dell’ampliamento della United Nations Interim Force In Lebanon (Unifil) è stato il tema dell’incontro svoltosi presso l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica di Milano, cui hanno partecipato anche il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano (già comandante e capo missione di Unifil dal 2007 al 2010) e il generale Franco Federici, già comandante della brigata alpina Taurinense in Libano tra il 2015 e il 2016. 

    »»

    Gli alpini vincono ancora

    Dal 2014 alla Scuola di Fanteria di Cesano (Roma) si svolge una competizione sportivo-militare in cui le rappresentative di tutti i reparti della Forza Armata si contendono il Trofeo “Capo di SME”. Scopo dell’attività è quello di accrescere la coesione tra le unità dell’Esercito ed esaltare le capacità fisiche e la preparazione tecnica del personale di ogni ordine e grado.

    »»

    “Da Caporetto alla Vittoria”

    Michele Pellegrino è un alpino piemontese di 17 anni, combattente sul fronte italiano nel 1917-’18. È il protagonista del libro a fumetti, disegnato da Luigi Piccatto e Giulia Massaglia e raccontato da Walter Riccio, attraverso il quale vengono narrate la Grande Guerra, le vicende degli alpini e più in generale quello che vissero in quel periodo gli uomini e le donne del nostro Paese. 

    »»

    Avvicendamento allo Sme

    Il generale di Corpo d’Armata Claudio Mora è il nuovo sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito. L’avvicendamento con il generale Giovanbattista Borrini, che lascia il servizio attivo dopo oltre 43 anni, è avvenuto lo scorso 3 novembre a Roma, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito gen. Danilo Errico. 

    »»

    Alte onorificenze

    Ci sono due alti ufficiali alpini tra i militari insigniti dell’Ordine Militare d’Italia dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lo scorso 3 novembre. Sono il generale di Divisione Francesco Paolo Figliuolo già comandante della Taurinense, del contingente italiano in Afghanistan e delle Forze Nato in Kosovo, e il generale di Brigata Michele Risi che ha comandato la Julia in Patria e in missione in Afghanistan e attualmente è consigliere militare dell’ambasciatore italiano presso la Rappresentanza italiana della Nato di Bruxelles.

    »»

    Il gen. Caruso nuovo Capo di Stato Maggiore del Comando Truppe Alpine

    Il generale Ivan Caruso è il nuovo Capo di Stato Maggiore del Comando Truppe Alpine. Succede al generale Ornello Baron che ha ceduto il testimone dopo due anni. Per il Generale Caruso si tratta di un ritorno in Alto Adige, dove in passato ha ricoperto l’incarico di comandante del battaglione alpini Paracadutisti "Monte Cervino" e del 4° Alpini paracadutisti dal settembre 2002 al luglio 2007.

    »»

    Inaugurata l’Area della Memoria

    Nella caserma “Renato Arpaia”, sede del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, è stata inaugurata l’Area della Memoria, dedicata ai Caduti in servizio in Italia e all’estero. 

    »»

    In volo per il soccorso in montagna

    In occasione di una giornata dedicata all’addestramento alla ricerca e al soccorso in ambiente montano il 4º Altair ha ospitato nella base di Bolzano, gli elicotteri delle altre Forze Armate e le squadre di soccorso del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, del Bergrettungsdienst (Brd), delle Truppe Alpine e dei Carabinieri. 

    »»

    Il gen. Biagini alla guida della Taurinense

    Lo scorso 29 luglio si è svolta alla caserma Montegrappa la cerimonia di cambio di comando della Taurinense tra i generali Franco Federici e Massimo Biagini, che torna alla Brigata dopo l’impiego come Capo dipartimento al Centro Studi Post Conflit Operations del Comando per la formazione e scuola di applicazione dell’Esercito, a Torino. 

    »»

    Il generale Fabbri nuovo comandante della Julia

    Lo scorso 19 luglio nella splendida cornice del chiostro cinquecentesco della caserma Di Prampero, sede del Comando brigata Julia, ha avuto luogo il passaggio di consegne tra i generali Michele Risi e Paolo Fabbri, che proviene dal Centro Operativo di Vertice Interforze di Roma e ha prestato servizio nella Julia, a Tolmezzo, al 3º artiglieria da montagna in qualità di comandante del gruppo “Conegliano”.

    »»

    La migliore palestra

    In ascensione su ripide pareti di difficoltà fino all’VIII grado, traversate aeree con corde statiche, alternate a tecniche di soccorso con l’ausilio di elicotteri o calando e issando le barelle in roccia. Vedere gli alpini in azione nel loro ambiente naturale è sempre uno spettacolo. E vederli alle Cinque Torri, sulle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, è ancora più emozionante. All’esercitazione multinazionale e interforze “Cinque Torri 2016”, organizzata dal Comando Truppe Alpine, hanno partecipato oltre 500 soldati provenienti da 13 nazioni, tra le quali Austria, Germania, Cile, Argentina e alcuni osservatori di Oman, India e Pakistan, candidate a partecipare in una prossima edizione.

    »»

    Missione Libano

    Dodici alpini appartenenti alle Sezioni di Asti, Bergamo, Luino, Monza e Salò, lavorando sodo e rinunciando a trascorrere le festività pasquali con la propria famiglia, in soli dieci giorni sono riusciti a portare a termine l’impegno promesso. In stretta collaborazione con ufficiali e soldati del Cimic (Civil- Military Cooperation) e con gli alpini della Brigata Taurinense il sito storico archeologico di Qana ha davvero cambiato faccia.

    »»

    Una fragile pace...

    Il generale Franco Federici ha passato tutta la vita militare negli alpini, da comandante di un plotone del battaglione Morbegno, alla guida del battaglione L’Aquila, alle pianificazioni delle missioni operative in Iraq e Afghanistan e, infine, al comando della gloriosa Taurinense. D’altronde buon sangue non mente: suo padre Luigi, anch’egli generale degli alpini, è stato comandante delle Truppe Alpine e comandante generale dei carabinieri dal 1993 al 1997, quando il numero uno dell’Arma era scelto fra i generali di Corpo d’Armata dell’Esercito. Dallo scorso ottobre il gen. Federici guida il contingente italiano in Libano. Una missione delicata in cui occorre far buon uso della saggezza, più che della forza. 

    »»

    Intitolata una piazza a Luca Sanna

    Nel quinto anniversario della morte il Comune di Pietra de’ Giorgi (Pavia) ha voluto intitolare una piazza del paese al caporal maggiore capo Luca Sanna, caduto in Afghanistan il 18 gennaio 2011. Luca fu colpito mortalmente a Bala Murgab nello stesso attentato dove rimase gravemente ferito Luca Barisonzi.

    »»

    Forza paralimpica

    Quando lo sport incontra la solidarietà l’avversario diventa un compagno d’avventura, gli sci corrono più leggeri e la tensione agonistica, palpabile sui visi degli atleti prima della gara, si scioglie in ampi sorrisi. È stata questa l’aria che si è respirata alla 68ª edizione dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine svolti a Sestriere, nel comprensorio che nel 2006 fu la punta di diamante delle Olimpiadi. Aver avuto la sensibilità di dedicarla agli atleti paralimpici «è un segno di vicinanza ad un mondo che tocca da vicino anche molti militari che hanno contratto lesioni o malattie invalidanti e permanenti nell’adempimento del proprio dovere», ha ricordato durante la cerimonia d’apertura il comandante delle Truppe Alpine, generale Federico Bonato.

    »»

    Il gen. Manione al Corpo di reazione rapida Nato

    Dopo più di tre anni al comando della Scuola di fanteria di Cesano di Roma il generale degli alpini Giovanni Manione ha ceduto il comando al generale Massimo Mingiardi per ricoprire un incarico al Corpo di reazione rapida della Nato a Solbiate Olona (Varese). Alla cerimonia, presieduta dal Comandante per la Formazione, dottrina e specializzazione dell’Esercito, generale Giorgio Battisti, hanno presenziato il vessillo della Sezione Ana di Roma e i gagliardetti dei Gruppi di Roma e Viterbo.

    »»

    Saluti dall’Abruzzo, via web

    Gli alpini schierati in Libano hanno celebrato gli eroi della battaglia di Selenyj Jar in collegamento video con la nuova sede della Sezione Ana Abruzzi. A ricordo della battaglia sul “quadrivio insanguinato”, i caschi blu del battaglione L’Aquila hanno realizzato e condiviso con gli alpini abruzzesi un documentario che racconta le dinamiche della battaglia, evidenziando l’astuzia, la tenacia, il sacrificio e il valore degli alpini abruzzesi che in Russia mantennero salda la difesa sul Don permettendo il ripiegamento dell’Armata italiana.

    »»

    Una mano dall’Italia

    L’Italia sostiene la missione Unifil in Libano, comandata dal generale Luciano Portolano, con un contingente di oltre mille militari che partecipano alla missione “Leonte”. Dallo scorso metà ottobre il generale degli alpini Franco Federici è al comando del settore Ovest di Unifil e della Joint Task Force italiana, composta principalmente da militari della brigata alpina Taurinense e dalla 27ª brigata di fanteria da montagna francese.

    »»

    Al col. Sedia il comando del 9º Alpini

    Il col. Antonio Sedia è il nuovo comandante del 9º Alpini; la cerimonia di cambio con il col. Iacobucci è stata celebrata alla caserma Pasquali, a L’Aquila, alla presenza del gen. B. Franco Federici, comandante della Taurinense e di numerose autorità civili e religiose. 

    »»

    Il col. Romanin al 2º Alpini

    Il colonnello Paolo Romanin è subentrato al colonnello Fabrizio Recchi al comando del 2º Alpini. Alla cerimonia, svolta presso la caserma Vian, era presente il generale Franco Federici, comandante della Taurinense e le autorità civili e militari della città e della provincia di Cuneo. 

    »»



RICERCA

Titolo
Testo
Autore
Argomento
Anno
Mese
 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits