Arquata del Tronto: al via i lavori per la terza opera in Centro Italia

Finalmente ci siamo! Il progetto che l’Ana ha da tempo promosso per dare sollievo e sostegno alla comunità di Arquata del Tronto, ha avuto inizio con l’apertura del cantiere e l’esecuzione dei primi lavori di scavo e di sistemazione del terreno. Entro ottobre verranno ultimate le opere di fondazione sulle quali verrà installata la struttura lignea, progettata per poter inserire correttamente l’edificio nel contesto naturale di particolare peculiarità e per garantire la più ampia protezione in caso di emergenza, svolgendo anche la funzione di luogo sicuro per la popolazione in caso di eventi calamitosi.»»

Se lo vuoi, puoi fare tutto

L’abbiamo dichiarato per le vie di Trento durante tutta la sfilata, “per gli alpini non esiste l’impossibile”, motto dell’Adunata di quest’anno. Una frase solo apparentemente presuntuosa, lo testimoniano le opere quasi incredibili realizzate dagli alpini. Quasi incredibile anche l’ultimo lavoro a favore del Centro Italia, che ha sfidato la burocrazia e gli innumerevoli paletti incontrati strada facendo, arrivando alla conclusione in tempi davvero da record. Una stalla moderna ed un fienile, costruiti a Visso, paese del maceratese fortemente colpito dal terremoto.»»

Quattro amici a Visso

Intervenire in agricoltura sui danni del terremoto non è così facile. È anche per questo che l’Ana ha deciso di aggiungere un ulteriore intervento ai quattro inizialmente preventivati e ricostruire una stalla disastrata in quel di Visso (Macerata). La famiglia Sabatini si è trovata di punto in bianco senza abitazione e senza ricovero per gli animali che compongono la mandria - vacche, vitelli da carne e cavalli - mettendo in serio pericolo il lavoro di Maurizio, capofamiglia e allevatore. »»

Crédit Agricole Italia e Associazione Nazionale Alpini insieme per la ricostruzione di Accumoli

Una struttura polifunzionale per favorire il rilancio di Accumoli e del suo territorio. È questo il progetto dell’ANA che verrà finanziato anche grazie alla generosità dei tanti sottoscrittori che hanno aderito alla raccolta fondi promossa dalle società del Crédit Agricole in Italia, per le zone colpite dal sisma del 2016 e del 2017.»»

La solidarietà del fare

Nel cuore martoriato di Campotosto l’Ana ha voluto realizzare una struttura polivalente antisismica per offrire alla popolazione un punto di aggregazione sicuro in seguito ai gravi eventi sismici del 18 gennaio, che hanno drammaticamente sottratto al paese edifici pubblici, abitazioni private e attività commerciali.
Il 3 agosto 2017 sono iniziati i lavori per la costruzione di questa “Casa della comunità” di Campotosto, donata al Comune dall’Associazione Nazionale Alpini come struttura definitiva e antisismica progettata sulla base di tre esigenze cardine: sicurezza, funzionalità e armonia con il territorio. »»

Ultimo sopralluogo a Campotosto

Campotosto, ultimo sopralluogo prima dell’inaugurazione. Il Presidente Favero, il responsabile delle Grandi Opere Lorenzo Cordiglia e il Consigliere nazionale Antonello Di Nardo, insieme al Presidente della Sezione Abruzzi D’Alfonso, al comandante delle Truppe Alpine gen. Bonato e al sindaco del piccolo borgo abruzzese Luigi Cannavicci hanno fatto visita al cantiere ormai in fase di ultimazione. Dal 3 agosto scorso hanno lavorato incessantemente a turno, in squadre da 7/8, gli alpini della Sezione di Pordenone. Accanto a loro, i volontari di Trento che hanno montato il tetto offerto dalla Sezione e infine i volontari della Sezione di Vicenza per la posa del porfido dei marciapiedi esterni. La struttura di Campotosto sarà il primo dei 4 progetti realizzati dall’Ana per il Centro Italia che verrà completata e arredata entro il 25 novembre, giorno previsto per l’inaugurazione dell’opera donata al Comune e alla popolazione duramente colpita dal terremoto.»»

Campotosto: terminato il tetto dell’edificio polifunzionale, a breve il completamento dei lavori

Il primo dei 4 progetti Ana per il Centro Italia è in dirittura d’arrivo. Lo annuncia con soddisfazione Lorenzo Cordiglia, responsabile della Commissione Grandi Opere Ana.
A Campotosto i volontari di Trento hanno da poco terminato di realizzare il tetto donato dalla Sezione e hanno passato il testimone agli alpini di Vicenza che si stanno occupando della posa della pavimentazione esterna in porfido. Al contempo la squadra di Pordenone continua il lavoro all’interno dell’edificio polifunzionale e si occuperà, a breve, della piastrellatura e delle rifiniture.
In poco più di 2 mesi e mezzo di lavoro - la costruzione è iniziata lo scorso 3 agosto - gli alpini completeranno l’opera che sarà donata al Comune di Campotosto e alla popolazione.»»

Entro fine mese la struttura a Campotosto sarà ultimata!

Grazie al grande impegno dei volontari della Sezione di Pordenone (delle vere macchine da guerra) e degli alpini trentini che oggi stanno posando la copertura del tetto offerto dalla Sezione di Trento, entro la fine del mese di ottobre il lavoro a Campotosto sarà ultimato.
Da lunedì 16 ottobre arriveranno in cantiere anche alcuni volontari della Sezione di Vicenza per posare la pavimentazione in porfido dei marciapiedi e del portico. Saranno supportati dai volontari alpini del Gruppo di Campotosto.
A breve sarà scelto il colore dell'esterno della struttura e quanto necessario per l'arredo.»»

Proseguono speditamente i lavori a Campotosto

Continuano speditamente le attività a Campotosto, uno dei 4 progetti che l’Ana ha promosso per aiutare le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto. Il responsabile delle Grandi Opere Ana Lorenzo Cordiglia ha visitato il cantiere per esaminare l’avanzamento dei lavori iniziati lo scorso 3 agosto. Nel cantiere sta lavorando anche una squadra di alpini della Sezione di Pordenone per la realizzazione di opere interne, le sistemazioni esterne, l’esecuzione degli impianti tecnologici e il posizionamento dei serramenti.»»

Al lavoro in Centro Italia

CAMPOTOSTO - Finalmente! Le pale meccaniche sono in azione a Campotosto per la regolarizzazione dello scavo di sbancamento e per l’esecuzione degli scavi parziali di fondazione. Dopo l’apposizione delle ultime firme ai documenti necessari e il conferimento delle deleghe ai tecnici incaricati il 3 agosto sono iniziati i lavori per la realizzazione del fabbricato polifunzionale che l’Ana donerà al Comune. Presto vedremo la struttura nella sua forma definitiva sulla quale verrà posato il tetto a cura e a carico della Sezione di Trento. »»

  • PER IL CENTRO ITALIA

    Per aiutare le popolazioni colpite dal sisma, l’Ana ha aperto una sottoscrizione sul conto corrente bancario:

    IBAN IT80 I031 1101 6640 0000 0009 411

    BIC SWIFT BLOPIT22

    presso UBI BANCA filiale di Milano
    Viale Sturzo, 33/4

    intestato a FONDAZIONE A.N.A. ONLUS
    Terremoto Centro Italia Via Marsala, 9
    20121 Milano

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits