Conclusa la missione in Repubblica Centrafricana

Con la partenza dell’ultimo nucleo di genieri alpini del 2° Reggimento guastatori di Trento della Brigata Julia, termina l'impegno del contingente italiano della missione Eufor in Repubblica Centrafricana. Sono stati circa cinquanta i militari dell’Esercito Italiano integrati nella forza multinazionale UE a operare nella capitale del Paese africano dallo scorso agosto, con l’obiettivo di creare un ambiente sicuro e consentire l’assistenza umanitaria alla popolazione civile minacciata dai violenti scontri interni tra fazioni opposte iniziati alla fine del 2013, che hanno causato migliaia di vittime e l’esodo di più di un milione e trecentomila persone.

»»

Centrafrica: inaugurato il ponte che riunisce tre zone della capitale

E’ stato inaugurato oggi il ponte metallico di 24 metri costruito dal genio militare italiano della missione europea EUFOR RCA per riunire tre zone della capitale centrafricana divise dal crollo – nel 2010 - della struttura che superava un ampio canale idrico, mai più ripristinata a causa del conflitto civile. Il ponte ‘Sewa’ – ‘unità’ in lingua locale – rappresenta un’iniziativa europea a sostegno della sicurezza, dello sviluppo economico e della riconciliazione interconfessionale tra le diverse comunità di Bangui.»»

Centrafrica: I Genieri Alpini ripristinano strada della capitale Banqui

Bangui 17 gennaio 2015 – I genieri alpini della missione europea EUFOR-RCA hanno ripristinato un’importante strada di Bangui, nell’ambito dei progetti volti a migliorare la circolazione e la sicurezza nei diversi quartieri della capitale centrafricana.I lavori di ripristino sono terminati ieri con la posa di una passerella metallica fabbricata dai tecnici militari italiani, che ha consentito la riapertura definitiva di una strada che – dopo un lungo periodo di interruzione dovuto al conflitto  – faciliterà i collegamenti con il 3° distretto di Bangui e consentirà tra l’altro di raggiungere più facilmente il centro e i luoghi di culto, oltre a permettere il pattugliamento della zona da parte delle forze locali e internazionali.»»

Gli alpini posano un ponte leggero per migliorare la viabilità

I genieri alpini del 2° reggimento della missione europea EUFOR-RCA hanno costruito e messo in opera un ponte metallico leggero per mezzo del quale è stata ripristinata la viabilità pedonale e dei veicoli in un quartiere di Bangui, contermine il quartier generale della missione EUFOR.»»

Natale in Centrafrica, i genieri alpini distribuiscono doni ai bambini profughi con l'aiuto dell'ANA

Oggi a Bimbo c'erano centinaia di ospiti del Carmel alla Messa di Natale, celebrata da Federico e Matteo, i due padri carmelitani che gestiscono la missione che ospita 5.000 persone scappate giusto un anno fa dalla guerra e dalle violenze che hanno insaguinato Bangui e il Centrafrica.

Il clou è stato il battesimo di dodici bimbi nati nella missione, insieme ai doni portati dall'Italia dagli Alpini della Julia, che dopo aver partecipato alla Messa hanno regalato giochi e quaderni (regalati dall'Associazione Nazionale Alpini di Como) ai tanti piccoli che vivono con le loro famiglie in condizioni precarie.»»

I genieri alpini in Repubblica Centrafricana

E' stato completato lo schieramento dei genieri alpini del 2° reggimento della brigata Julia, che hanno avvicendato i colleghi dell’8° della Folgore in seno alla missione militare dell’Unione Europea nella Repubblica Centrafricana (EUFOR RCA), di stanza nella capitale Bangui. Per gli alpini si tratta del ritorno dopo vent’anni nel continente africano dopo la missione di pace in Mozambico, sotto l’egida delle Nazioni Unite.»»

Centrafrica: campagna contro gli ordigni

I militari impegnati in Repubblica Centrafricana hanno concluso una campagna di informazione condotta dalla missione militare europea EUFOR RCA circa il rischio degli ordigni inesplosi.
Oltre quattrocento sono i giovani provenienti dai quartieri cristiani e musulmani della città – pochi mesi fa teatro di violenti scontri - che hanno partecipato alle sessioni organizzate in collaborazione con l’International Organization for Migration, che gestisce un programma di riconciliazione tramite il lavoro in città, finanziato dall’Unione Europea e a cui partecipano migliaia di ragazzi e ragazze di Bangui.»»

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits