Cappelli persi e trovati a Trento

Pubblichiamo le richieste arrivate in redazione sui cappelli alpini persi e trovati all'Adunata di Trento. La lista sarà aggiornata regolarmente.
Per la lista degli oggetti rinvenuti è possibile consultare anche il sito del Comune di Trento: http://www.comune.trento.it/Comunicazione/Il-Comune-informa/Avvisi-e-scadenze/Oggetti-rinvenuti»»

“Un grazie a chi ha lavorato dietro le quinte. Senza di voi quest’adunata non si sarebbe fatta”

“Grazie a tutti!”. All’indomani della grande sfilata, che ha chiuso la 91ª Adunata nazionale degli Alpini, il più grande ringraziamento va a tutti quei volontari e collaboratori che silenziosamente hanno permesso tutto ciò, regalando alle migliaia di alpini arrivati, alla città di Trento e a tutto il Trentino un evento memorabile, che rimarrà nella storia e nel cuore di tantissime persone. Il presidente del COA Renato Genovese questa mattina nella sede del Comitato, in viale Olivetti 9, ha voluto ringraziare tutti quanti, esprimendo l’immensa gratitudine verso tutti coloro che non si sono mai tirati indietro, neanche nei momenti più difficili, per garantire la buona riuscita di una manifestazione che è stata straordinaria.»»

Ottantamila in sfilata a Trento. Il Presidente Mattarella alla 91ª Adunata degli alpini

La visita ufficiale a Trento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è iniziata questa mattina al Doss Trento dove ha deposto una corona al Mausoleo di Cesare Battisti. Ha quindi raggiunto la sfilata degli alpini e ha ricevuto gli onori di un picchetto armato del 2° reggimento Genio Guastatori, soffermandosi davanti al Labaro dell'Ana, sul quale sono appuntate 216 medaglie d'Oro al Valor Militare. Al contempo sono sfrecciate nel cielo di Trento le Frecce Tricolori.»»

Il Presidente Mattarella all'Adunata degli Alpini a Trento

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto gli onori di un picchetto armato del 2° reggimento Genio Guastatori e si è soffermato davanti al Labaro dell'Ana, sul quale sono appuntate 216 medaglie d'Oro al Valor Militare. Al contempo sono sfrecciate nel cielo di Trento le Frecce Tricolori.
E' stato quindi accolto dal presidente dell'Ana Sebastiano Favero e ha seguito una parte della sfilata degli alpini dal palco delle autorità. Accanto a lui c'erano il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa gen. Claudio Graziano, quello dell'Esercito Salvatore Farina, il comandante delle Truppe Alpine gen. Claudio Berto e numerose autorità del territorio.
In mattinata il Presidente Mattarella si è recato al Doss Trento per deporre una corona al Mausoleo di Cesare Battisti.»»

Con le autorità al Teatro Sociale

Il saluto del sindaco Alessandro Andreatta al Presidente Favero, con l’intero Consiglio Direttivo Nazionale, e ai Presidenti di Sezione si è svolto ieri sera al Teatro sociale, considerato il vero scenario storico della città trentina. Una scaletta incalzante, temi televisivi per i due conduttori Toni Capuozzo, volto noto della tv e Bruno Fasani, direttore de L’Alpino. Sul palco per la città il sindaco Andreatta accanto al presidente della provincia di Trento Rossi; il Capo di Stato Maggiore della Difesa gen. Graziano e il gen. C.A. Berto comandante delle Truppe Alpine alla sua prima Adunata in questa veste. »»

Al Duomo di Trento la Messa in ricordo di tutti i Caduti

Il Duomo di Trento ha ospitato questo pomeriggio la Messa in suffragio di tutti i Caduti. A celebrarla monsignor Santo Marcianò, Ordinario militare per l'Italia, e l'arcivescovo metropolita di Trento monsignor Lauro Tisi. Accanto a loro, in una cattedrale gremita, le autorità civili e militari, i rappresentanti delle Sezioni e Gruppi Ana e tanti cittadini. Nelle navate della splendida cattedrale di Trento sono risuonate parole di pace, impegno e fratellanza.»»

Gli alpini nel mondo: il benvenuto alle delegazioni all'estero

31 sezioni e 7 gruppi ANA presenti in Europa, Canada, Stati Uniti, Sud Africa, Sud America e Australia; 1.549 iscritti ordinari e 1.280 sostenitori. Sono i numeri degli alpini all'estero. A Trento, in occasione della 91ª Adunata degli alpini, sono presenti le delegazioni di 25 sezioni ANA per un totale di circa 300 penne nere. Questa mattina al Teatro sociale il benvenuto alle delegazioni estere, ai presidenti delle Sezioni all’estero, alle delegazioni I.F.M.S. (Federazione Internazionale Soldati della Montagna) e ai militari stranieri da parte del presidente della Provincia Autonoma di Trento Ugo Rossi, del Presidente nazionale ANA Sebastiano Favero, del Presidente della Sezione ANA di Trento Maurizio Pinamonti, del sindaco del Comune di Trento Alessandro Andreatta, del comandante delle Truppe Alpine, il generale Claudio Berto, del presidente del COA e segretario generale IFMS Renato Genovese, del delegato del Consiglio Nazionale ANA ai contatti con le Sezioni all'estero Marco Barmasse. Presente anche il vicepresidente della Croce Nera Austriaca Walter Murauer che ha sottolineato l’importante collaborazione, ormai ultraventennale, con gli alpini nel recupero della memoria di tutti i Caduti.»»

Presentato il logo dell'Adunata del Centenario, a Milano nel 2019

Questa mattina è stato presentato ufficialmente il logo della 92ª Adunata nazionale che si terrà a Milano nel maggio del 2019, anno del Centenario dell'Associazione Nazionale Alpini che è nata proprio nel capoluogo lombardo. Il logo grafico, realizzato da Caterina Gasperi, raffigura la scritta “MI19” richiama le guglie del Duomo, simbolo per eccellenza della città; al centro la penna alpina con la nappina blu che risalta tra i colori della nostra Bandiera.»»

Sfila la Bandiera di Guerra del 2° Genio Guastatori

Come è tradizione alle Adunate, nel tardo pomeriggio di venerdì vengono resi gli onori alla Bandiera di Guerra di un reggimento legato al territorio. A Trento ha sfilato la Bandiera di Guerra del 2° Genio Guastatori, comandato dal colonnello Gaetano Celestre. Il reggimento è alle dipendenze della Brigata alpina Julia, attualmente impegnata con gran parte dei suoi uomini in missione in Libano.»»

Alla Campana di Rovereto la cerimonia di pace in ricordo di tutti i Caduti

Una cerimonia interreligiosa in ricordo di tutti i Caduti che senz’altro – per il suo portato straordinario – verrà ricordata negli annali dell’Associazione Nazionale Alpini. Questa mattina, sul Colle di Miravalle, la Campana dei Caduti di Rovereto, simbolo di pace universale, ha suonato in ricordo dei caduti di tutte le guerre dando il via alle cerimonie ufficiali della 91ª Adunata Nazionale degli Alpini. Un momento toccante, di una potenza unica, cominciato con l’arrivo della fiaccola che i giovani dell’ANA, saliti a piedi dal Sacrario di Castel Dante, luogo dove riposano le spoglie di migliaia di Caduti d’ogni nazionalità e fede religiosa, hanno consegnato nelle mani del reduce della campagna di Russia Guido Vettorazzo, alpino di 97 anni, con il quale hanno acceso assieme il braciere ai piedi di Maria Dolens. Sul manico della fiaccola una frase di papa Wojtyla: "La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel cuore di ciascuno di loro".»»

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits