Tredici ore di sfilata per le 90 mila penne nere. A Bergamo Adunata da record

Bergamo Alle 9,15 uno striscione di 20 metri con la scritta 'Associazione Nazionale Alpini: presenti con forza verso il futuro', seguito dalla la fanfara della brigata Julia e dalla Bandiera di guerra del 5º reggimento, ha aperto la sfilata dell'83ª Adunata nazionale delle Penne Nere a Bergamo. Dopo il passaggio di circa 200 gonfaloni comunali è iniziata l'oceanica sfilata delle Sezioni e dei Gruppi alpini: circa 90mila le Penne nere che hanno marciato nelle vie di Bergamo, una cifra record che ha allungato di circa due ore il programma ufficiale.»»

A Bergamo in 400mila per la festa delle penne nere. Consegnati alla città tre luoghi restaurati dagli alpini

E' entata nel vivo la grande festa degli alpini a Bergamo, oltre 400mila le persone già arrivate nel capoluogo orobico per partecipare all'83ª Adunata nazionale. Centinaia le persone in fila al Duomo di Bergamo per rendere omaggio alla salma del Beato don Gnocchi, cappellano della divisione 'Tridentina' in Russia, proclamato beato il 25 ottobre 2009 in piazza Duomo a Milano. Gli alpini che in quell'occasione non avevano potuto partecipare alla funzione hanno oggi la possibilità rendere omaggio a quello che per le penne nere è già un Santo.»»

L'arrivo a Bergamo della Bandiera di guerra del 5º Alpini

La Bandiera di guerra del 5° Alpini, giunta ieri sera a Bergamo, ha sfilato tra due ali di folla, dalla Prefettura, in via Tasso, per tutto il centro cittadino, raggiungendo il Municipio in via XX Settembre. Ad accoglierla cittadini e tante penne nere, le autorità locali e i vertici dell’ANA.
Domenica saranno due le Compagnie di alpini del mitico Quinto a sfilare con il loro comandante, colonnello Giovanni Coradello, e la gloriosa Bandiera di guerra del reggimento, decorata di una Medaglia dell’Ordine Militare d'Italia, due medaglie d'oro, una d'Argento e una di Bronzo al Valor Militare e una Medaglia d'Argento di Benemerenza.»»

La cittadinanza onoraria all'Associazione Alpini

Nella sala del Consiglio comunale, riunito in seduta straordinaria, è stata conferita all'Associazione Nazionale Alpini la cittadinanza onoraria. È stata una cerimonia semplice e solenne, nella quale il sindaco Tentorio ha ribadito i forti legami della città con gli alpini. Lo dimostra l'unanimità dei gruppi consiliari alla proposta del sindaco soprattutto perché, ha detto, Bergamo è una città alpina che con gli alpini condivide storia e valori. Il sindaco ha definito gli alpini testimoni di solidarietà ed ha concluso che con questa cittadinanza tutti gli alpini sono simbolicamente diventati cittadini onorari di Bergamo . Le foto » Il video »»»

L'urna di don Gnocchi in Duomo da giovedì a lunedì

Don Carlo Gnocchi torna fra i suoi alpini. L'urna con il corpo del Beato sarà traslata nel tardo pomeriggio di giovedì 6 maggio a Bergamo, dal Centro Santa Maria Nascente della Fondazione, per ricevere la devozione dei fedeli nei giorni dell'Adunata nazionale. Sarà esposta nel Duomo, la Cattedrale di Sant'Alessandro a città Alta, con una solenne celebrazione eucaristica.»»

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits