Articolo Alpino

Strategie per il ripristino della leva


  Argomento: Ana

Articolo di tipo Lettere al Direttore   pubblicato nel numero di Maggio 2018 dell'Alpino


Caro don Bruno, ho letto il tuo fondo e la lettera del generale Manfredi favorevoli al ripristino della leva obbligatoria. Condivido l’analisi e l’auspicata soluzione del problema per la formazione civica di tutta la gioventù italiana purché congiunta ad un serio addestramento militare finalizzato al dovere costituzionale della difesa della Patria. Prima di intraprendere le iniziative proposte a tal fine, quali raccolta firme e convegno, ritengo opportuno un attento esame di quelle messe in atto dalla nostra Associazione prima che la classe politica, con una operazione elettoralmente vantaggiosa e di dubbia costituzionalità, sospendesse i valori della leva militare.

L’esame in parola evidenzierà inoltre che: l’Ana è avanti decenni rispetto a quanto sostiene giustamente oggi il giovane presidente francese Macron; l’Ana è così avanti perché, come sosteneva Vitaliano Peduzzi, è costituita da persone affette da alpinite che «è la più benefica delle forme infiammatorie perché sviluppa, mantiene, rinvigorisce il carattere, la mente, il corpo. Essa è la forma esterna dell’alpinità, la quale non è un modo di aver compiuto il servizio militare, non è un dato biografico, ma è una categoria dello spirito». Come sempre cari saluti e W gli Alpini.

Beppe Parazzini

Caro Beppe, sono assolutamente d’accordo sulla sostanza dei tuoi argomenti, così come sono d’accordo che l’istituzione del Corpo degli Alpini sia stata nel tempo una intuizione geniale e profetica, che ha saputo mettere insieme la competenza e la preparazione della gente della montagna con gli obiettivi di tutela e difesa del territorio. Sul ripristino io credo che si debbano studiare attentamente le strategie da usare per raggiungere lo scopo. Tu mi insegni che le cose accadono per un insieme di concause che si verificano al momento giusto, intercettando la sensibilità della maggioranza del Paese e della politica in quel momento. Ecco perché ritengo che, rimanendo fisso l’obiettivo da raggiungere, sui metodi per conseguirlo vada studiato ogni volta il percorso più idoneo.

  15/05/2018

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits