Articolo Alpino

Sport: avanti tutta!


  Argomento: Sport

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Gennaio 2015 dell'Alpino


La scelta della riunione fra i responsabili sezionali delle attività sportive, anche per quest’anno, è caduta su una città nominata “Città europea dello sport”: Biella. L’incontro è iniziato con la cerimonia dell’alzabandiera nel piazzale antistante la sede, alla presenza del vice presidente vicario Renato Zorio, dei componenti della Commissione sport al gran completo, del presidente della Sezione Marco Fulcheri accanto a molti consiglieri, dei vessilli e di numerosi gagliardetti. Quindi, nel salone della sede, i discorsi delle autorità hanno preceduto l’inizio dei lavori. Fulcheri ha ricordato la validità dello sport nell’ambito associativo: comporta sacrificio, insegna la solidarietà ed è un buon veicolo per recuperare gli Alpini dormienti.

L’assessore allo sport del comune di Biella, Teresa Barresi, ha portato i saluti della città e ha posto l’accento sull’importanza delle discipline sportive nell’educazione dei giovani. D’accordo anche il vice presidente nazionale vicario Zorio che, dopo aver portato i saluti del presidente e del Consiglio Direttivo Nazionale, si è compiaciuto della folta presenza delle sezioni ANA provenienti da ogni parte d’Italia. Ha anche ricordato i valori propri dello sport come importante strumento di aggregazione fra generazioni. Infine, il ten. col. Patrick Farcoz, vice comandante della SMALP ha presentato le attività in campo sportivo della Scuola Militare Alpina. Al termine degli interventi, Onorio Miotto presidente della Commissione sportiva, ha chiamato a sorpresa Dino Perolari, a lungo colonna portante della Commissione, e gli ha donato la preziosa Tormenta: un piccolo segno per dire grazie al grande impegno e alla passione che Dino ha profuso, per lo sport alpino, in tanti anni.

Dopo una breve introduzione da parte del coordinatore dello sport Daniele Peli e una veloce disamina dei campionati 2014, caratterizzati anche quest’anno da un incremento di partecipanti, è iniziato il dibattito. I vari responsabili hanno portato come sempre suggerimenti e proposte in maniera franca e costruttiva, tutti sono stati presi in considerazione e hanno ricevuto risposta. Grande gradimento ha suscitato soprattutto l’esperimento del duathlon alle scorse Alpiniadi con la richiesta di poterlo inserire ufficialmente come disciplina nel calendario (opportunità tuttavia di non facile attuazione visti i tanti impegni già in programma). I responsabili sportivi delle Sezioni organizzatrici hanno quindi preso la parola per presentare i campionati 2015.

Un ultimo interessante progetto è stato illustrato da Miotto che ha anticipato quanto la Commissione ha in animo di realizzare per ricordare il Centenario della Grande Guerra: una marcia che nel 2018 percorrerà la linea del fronte giungendo a Bassano del Grappa, sede delle prossime Alpiniadi estive. Prima del pranzo organizzato dagli Alpini biellesi, una visita al museo sezionale, una vera meraviglia di cui tutta l’Associazione può andar fiera. Il prossimo appuntamento è ad Asiago in febbraio, per il campionato di sci di fondo.

Mariano Spreafico

  09/01/2015

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits