Articolo Alpino

Senza barriere


  Argomento: Protezione Civile, Asti 2016

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Gennaio 2017 dell'Alpino


I volontari della Protezione Civile dell’Ana sono particolarmente soddisfatti per il riconoscimento arrivato, alla fine di novembre, dal sindaco di Asti per quanto compiuto durante la recente Adunata nazionale nella città piemontese. Per tradizione, i volontari di Pc dimostrano il loro spiccato senso di solidarietà realizzando, ogni anno, interventi di natura ambientale e sociale da donare alla città che ospita l’Adunata.

Ad Asti le attività hanno riguardato edifici scolastici; ci era stato richiesto, in particolare, di realizzare in un parco cittadino dei manufatti propedeutici all’installazione di giochi per bambini anche disabili. Abbiamo accolto la richiesta con entusiasmo e con la massima disponibilità poiché ci piaceva molto pensare di renderci utili soprattutto a coloro che, nella società, occupano una posizione svantaggiata.

L’iniziativa è stata coordinata da Maria Saveria Ciprotti responsabile del Servizio istruzione del Settore Politiche Sociali e Servizi Educativi della città; il percorso operativo è stato studiato coinvolgendo l’Istituto superiore Giobert (per geometri) che ha pensato, nella progettazione per la ristrutturazione del Parco Bramante, di considerare l’accessibilità come un elemento aggiuntivo per la fruibilità di tutti, compatibili dunque a livello dimensionale, sensoriale, cognitivo e culturale.

In definitiva, un vero e proprio “parco inclusivo”, adatto a chiunque voglia giocarci. I nostri volontari si sono occupati del tracciamento dimensionale, dello scavo con relativo trasporto a discarica del terreno, della predisposizione complanare del sottofondo, della posa casseratura in legno, della lavorazione e posa dell’armatura metallica, del getto con calcestruzzo, della formazione delle pendenze, del rinterro con terreno coltivo e della manutenzione dei vialetti.

All’inaugurazione erano presenti oltre al sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo, l’assessore alle politiche sociali Piero Marco Vercelli, i bambini di tre circoli cittadini che hanno espresso con la loro candida semplicità giudizi sull’opera, il rappresentante di Anffas e una delegazione dei volontari di Pc delle Sezioni di Asti e di Piacenza che hanno materialmente contribuito alla realizzazione dei basamenti, dove successivamente sono state installate la giostra e l’altalena.

La dirigente scolastica e il sindaco sono stati particolarmente generosi nel ricordare e sottolineare l’impegno dei volontari per la realizzazione dei lavori programmati. Parole e gesti che ci rendono orgogliosi e ci spronano ad affrontare nuove sfide.

g.b

  09/01/2017

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits