News

Presentata l'Adunata di Pordenone


  Argomento: Pordenone 2014

#alpiniadunata2014

L’87ª Adunata nazionale è stata presentata nel corso di una conferenza stampa nella Sala del Consiglio Comunale.

“Gli Alpini esempio per l’Italia”: il presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero ha aperto il suo intervento alla presentazione dell’87ª Adunata nazionale parlando del significato del motto scelto per la grande manifestazione che dal 9 all’11 maggio porterà 400mila persone a Pordenone. “L’Associazione alpini è formata da uomini e donne che agiscono con responsabilità in un Paese che ha perso il senso della misura e non solo per la sfortunata congiuntura economica. Se ci si comportasse meglio forse l’Italia avrebbe quello scatto d’orgoglio e di dignità che noi auguriamo”.

Favero annuncia anche di aver invitato all’Adunata il presidente del Consiglio Matteo Renzi e ribadisce che i tempi sono maturi per fare una scelta importante che coinvolga i giovani nel prestare gratuitamente una parte del loro tempo per la società.

“L’Adunata sarà un momento di popolo e sarà importante per ritrovare quei valori che questo Paese sta perdendo”, ha ribadito il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani. E, rispondendo alle parole di Favero non si sbilancia: “So che il Governo è sensibile sul tema ‘giovani’ e il ministro della Difesa Pinotti sta lavorando ad un progetto, vedremo i termini in cui sarà proposto…”.

Entusiasta per la scelta di tenere l’Adunata a Pordenone il sindaco Claudio Pedrotti che afferma: “Ci auguriamo che la città venga felicemente paralizzata”. E ricorda come una manifestazione di tale portata sia riuscita a rafforzare come non mai la collaborazione tra le diverse istituzioni locali. Nell’occasione il Comune di Pordenone ha assegnato il Sigillo della Città all’Associazione Nazionale Alpini. Consegnandolo al presidente Favero, il sindaco ha sottolineato che “non è solo per l’Adunata a Pordenone, è soprattutto per la costante presenza e l’impegno degli alpini, in qualunque evento della città, felice e meno felice”.

Il presidente della Provincia Alessandro Ciriani ha parlato di un territorio legato indissolubilmente agli alpini: “Quando c’era la leva, l’80% dei ragazzi ha prestato servizio nelle truppe da montagna: nelle nostre famiglie un cappello alpino non manca mai! La nostra terra dovrà partecipare all’Adunata per rivolgere un grande grazie al mondo alpino, anche ai militari in missione”.

“Alpini in armi e in congedo sono una grande famiglia. Questi ultimi ci ricordano sempre quali siano le nostre origini, difendono i nostri valori e sono attivi nel campo della solidarietà” ha rammentato il comandante delle Truppe alpine gen. C.A. Alberto Primicerj, nato in Friuli e contento che si tenga l’Adunata nella sua regione natale. Ha poi elencato le tante iniziative organizzate dalle Truppe alpine per l’occasione, in particolare la Cittadella degli Alpini che sarà allestita al parco Galvani.

Orgoglioso dell’intenso lavoro fatto con il personale del Comune e degli altri enti territoriali il presidente del Comitato Organizzatore dell’Adunata Nino Geronazzo: “Le istituzioni credono in noi e ci sostengono. Grazie al loro apporto stiamo riuscendo a realizzare una splendida manifestazione”.

“La gente e le istituzioni seguono noi alpini perché siamo impegnati nel sociale e non ci tiriamo indietro per dare una mano quando serve” ha ribadito il presidente della sezione ANA di Pordenone Giovanni Gasparet che ha voluto fortemente l’Adunata e che da oltre un anno è impegnato con tutti gli alpini della Sezione a garantire alcuni dei servizi organizzativi essenziali.

Il programma dettagliato delle manifestazioni dell’87ª Adunata è pubblicato nella sezione dedicata a Pordenone su www.ana.it

FOTO »

LA CARTELLA STAMPA »

  11/04/2014

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits