Articolo Alpino

Più controlli all'Adunata


  Argomento: Adunata

Articolo di tipo Lettere al Direttore   pubblicato nel numero di Luglio 2018 dell'Alpino


Ho lasciato passare un po’ di tempo per raffreddare le emozioni che ogni Adunata suscita in ogni mia fibra fatta di Dna alpino. Un’altra bella, bellissima Adunata. Unica nota negativa: tanto, troppo olezzo di cannabis e pattume lasciato in mezzo a vie e piazze appestate il sabato sera da giovinastri barcollanti ai quali non importa nulla degli alpini... gli alpini e chi li accompagna lasciano il pattume nei trabordanti contenitori, non in mezzo alle piazze... forse invece di buttar fuori i trabiccoli sarebbe meglio buttar fuori chi con noi e con i nostri valori non c’entra niente... non ho visto nessuno di loro ai bordi della sfilata domenica, solo mamme e nonne con gli occhi lucidi e bambini felici col loro cappellino o la loro bandierina orgogliosi del papà o del nonno.

Chiaro che le nostre città non sono fortezze e in un Paese democratico ognuno va e viene dove vuole... ma non come vuole. Basterebbe qualche controllo in più e l’orda selvaggia certa dell’impunità diminuirebbe... mentre a Trento e a Treviso mi sembra che sia aumentata... Mi vedo già Milano.

M.B.

Il problema che tu sollevi è un problema reale. Purtroppo le nostre Adunate si prestano ultimamente a richiamare frotte di amici della notte che di alpino non hanno nulla, ma che sono attratti dalla possibilità di trasgredire assecondando stili di vita che non fanno onore a nessuno. Personalmente ritengo che siano necessari alcuni accorgimenti fondamentali. Il primo è quello di consentire agli alpini di entrare e campeggiare il più possibile dentro alla città, evitando che alla sera debbano ritirarsi a chilometri di distanza lasciando campo libero ai… vandali. In secondo luogo le amministrazioni locali dovrebbero impedire di trasformare alcuni locali del posto in vere e proprie discoteche dove ci si assorda coi volumi sparati, che mortificano i nostri tantissimi e straordinari cori alpini e le nostre fanfare. Infine penso che non sarebbe cosa negativa avere forze di polizia in borghese che girano tra la gente, richiamando chi si sente in diritto di fare i propri comodi e le proprie porcate.

  12/07/2018

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits