Articolo Alpino

MODENA - La sezionale di Modena


  Argomento: Modena

Articolo di tipo Le Nostre Sezioni   pubblicato nel numero di Dicembre 2017 dell'Alpino


L’alzabandiera in Piazza Roma a Modena ha aperto ufficialmente la 75ª adunata sezionale. L’appuntamento più importante del calendario della Sezione di Modena è ritornato nel capoluogo dopo ben 27 anni; era infatti il 1990 quando fu organizzata l’ultima volta in città in occasione dell’inaugurazione della sede di via del Luzzo. Il ricco programma del sabato è proseguito al Centro Alberione per l’inaugurazione della mostra storico alpina con esposizione di cimeli militari, stampe e tante immagini sulla Campagna di Russia. 

La mostra è stata visitata dal Presidente nazionale Sebastiano Favero e da una rappresentanza proveniente proprio dalla Russia. Sempre al Centro culturale Alberione, si è svolta la premiazione del concorso “Alpini Sempre” che ha selezionato i migliori elaborati prodotti dagli studenti dalle classi della scuola Mattarella di Modena, rappresentata dal dirigente scolastico prof. Barca, a cui è stata donata per la collaborazione una targa ricordo, insieme alla professoressa Cecilia Scalabrini, che ha coordinato i lavori dei ragazzi, alcuni veramente di pregevole fattura. Nel pomeriggio la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti di Modena della Grande Guerra in viale delle Rimembranze.

Poi al parco Amendola l’esibizione del Coro “Le Voci del Frignano” e contestualmente al Centro Alberione si è esibito il coro “La Secchia Gruppo Alpini”. Domenica mattina è iniziato lo sfilamento per le vie del centro storico, abbellite ed imbandierate di tricolori per tutto il percorso. La cittadinanza, ha applaudito calorosamente il passaggio degli alpini e dei volontari di Protezione Civile al passo del Trentatré scandito dalle Bande Ferri e di Montefiorino ed ha assistito composta alla deposizione di una corona al Lapidario della Ghirlandina. All’arrivo in piazza Roma, accolti dallo speaker Fabrizio Stermieri, è seguito l’alzabandiera solenne e il saluto di benvenuto del Capogruppo di Modena, poi l’intervento del Presidente sezionale Muzzarelli che ha ringraziato i reduci, evidenziando quanto fa la Sezione e terminando con un grande apprezzamento per l’impegno messo in campo da Salvioli e dal Gruppo di Modena nell’organizzazione dell’evento.

A seguire le allocuzioni del sindaco, che ha ringraziato gli alpini ed i volontari della Protezione Civile per quanto fanno per la comunità, ricordando il grande sforzo in occasione del terremoto nella nostra Provincia con il Campo Ana a Finale Emilia: «Primi ad arrivare ed ultimi ad andarsene». È stata quindi data la parola al Consigliere nazionale Mario Penati, che ha sottolineato quanto sia profondo il legame che ci unisce e quanto importante è stato per noi alpini il “giuramento” fatto alla Patria durante il servizio militare. La celebrazione della Messa da parte del cappellano militare dell’Accademia don Manuel Paganuzzi, accompagnata dal Coro “Voci del Frignano”, ha concluso il cerimoniale, ma prima del rompete le righe tutti sull’attenti per l’ammainabandiera ed infine l’uscita dei gonfaloni e del vessillo sezionale a chiusura della parte istituzionale.

  12/12/2017

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits