News

La Julia sui "Sentieri eroici" delle Alpi Carniche


  Argomento: Dalle Truppe Alpine

A conclusione di un intenso periodo di addestramento il 13 luglio la brigata alpina “Julia” ha svolto una marcia in montagna denominata “Sentieri Eroici”, lungo le vie sulle quali cento anni fa sono passati gli alpini e le truppe Austro-Ungariche durante le fasi della Grande Guerra. Scenario dei “Sentieri Eroici” sono state le Alpi Carniche delle province di Udine e di Belluno, nel comprensorio delle sorgenti del Piave, “fiume Sacro alla Patria”, ai piedi del monte Peralba a quota 1.830 e i monti Chiadenis e Lastroni, proprio lungo la linea del conflitto teatro di numerosi e sanguinosi scontri, atti d’eroismo e gesta d’alpinismo.

Scopo dell’addestramento organizzato e coordinato dal comando brigata di Udine, il mantenimento delle capacità di muovere e vivere in ambiente montano, la volontà di incrementare e rinsaldare lo spirito di Corpo, rafforzare la coesione con i colleghi di Ungheria e Slovenia facenti parte della Multinational Land Force che hanno preso parte alla marcia.

Al termine delle ascensioni, effettuate da circa 600 alpini divisi per reparti lungo le pendici del Peralba, del Chiadenis e del Lastroni, tutti gli alpini, i genieri, gli artiglieri ed i cavalieri della “Julia” si sono incontrati alle sorgenti del Piave, si sono schierati assieme al comandante della brigata, generale Paolo Fabbri e hanno effettuato l’alza Bandiera.

L’Esercito Italiano, con gli otto reparti della Julia stanziati nel triveneto (il 5° alpini di Vipiteno, il 7° alpini di Belluno, l’ 8° alpini di Venzone, il 3° artiglieria di Remanzacco, il Piemonte Cavalleria 2° di Villa Opicina, il 2° Genio Guastatori di Trento, il reggimento Logistico Julia di Merano ed il Reparto Comando e Supporti Tattici di Udine) è quindi ritornato sui “Sentieri Eroici”, per un’attività sì di carattere addestrativo ma anche commemorativo. Massima autorità militare presente, il generale di divisione Marcello Bellacicco, vice comandante delle Truppe Alpine e già comandante della “Julia”.

Particolarmente apprezzata la presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Sappada Andrea Polencic. Hanno inoltre condiviso la giornata in montagna con gli alpini della Julia il generale Gianfranco Beraldo presidente dell’Associazione “Fuarce Cividat”, già capo di stato maggiore della Julia e comandante del 14° reggimento alpini, e i presidenti delle sezioni ANA di Belluno e Udine, Angelo Dal Borgo e Dante Soravito de Franceschi, quest’ultimo in marcia con il generale Fabbri.

  14/07/2017

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits