News

"La guerra di Alvise" in scena a Milano


  Argomento: Centenario Grande Guerra, Spettacoli teatrali

La compagnia teatrale Reading Gaol mette in scena lo spettacolo “La Guerra di Alvise”, di Sergio Scorzillo, venerdì 9 febbraio alle ore 21, presso il Teatro Chiesa di via San Cristoforo 1 a Milano.
“La Guerra di Alvise” intende essere un omaggio ai tanti italiani che hanno sacrificato la vita durante il primo conflitto mondiale, e in special modo al corpo degli alpini.

In un atto unico di circa un’ora e mezza si segue la vicenda del contadino Alvise che lascia la ragazza e parte volontario per il fronte seguendo i propri ideali di pace e libertà.
Al fronte intesse un’amicizia, all’inizio conflittuale, con il giovane Tonio, studente di buona famiglia, che s’interessa di poesia e letteratura. Durante le lunghe attese in trincea il legame si fa sempre più forte, mentre le motivazioni iniziali si frantumano, e i sogni di gloria e perfino la fiducia nella gerarchia e la fede religiosa si scontrano contro una dura realtà che cambierà i protagonisti per sempre.

La pièce non dimentica la figura femminile: la ragazza lasciata a casa ad aspettare e la portatrice carnica; questo per ricordare come anche le donne hanno dato in quella particolare guerra il loro grande contributo.
Come in altre opere di Sergio Scorzillo sono diversi i riferimenti letterari “alti”, disseminati nei dialoghi, nei racconti e nell’evoluzione psicologica dei personaggi. In questo caso Lussu e Gadda.

“La Guerra di Alvise” è interpretata da Luigi Vitale, Luca Ciardone, Monica Gianfreda e Dario Dongo. La regia è dello stesso autore, Sergio Scorzillo.

Per informazioni e prenotazioni info.regaol@gmail.com. Sono previste agevolazioni per alpini, militari in congedo e gruppi.

La locandina »

  06/02/2018

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits