Articolo Alpino

IFMS: accolto il Montenegro


  Argomento: IFMS

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Ottobre 2013 dell'Alpino


Nei giorni 4, 5 e 6 settembre la sezione di Gorizia ha ospitato il 28° Congresso I.F.M.S. (International Federation of Mountain Soldiers). Le delegazioni, accompagnate dal consigliere nazionale Renato Cisilin, responsabile della Commissione nazionale IFMS, sono state accolte nella “Sala bianca” del palazzo comunale, dove ha dato loro il benvenuto il sindaco di Gorizia Ettore Romoli che, con Cisilin e il presidente della sezione Paolo Verdoliva, ha dichiarato aperti i lavori del Congresso e ha salutato le delegazioni presenti: Italia, Francia, Germania, Svizzera, Austria, Montenegro, Slovenia, Polonia, Spagna e Stati Uniti d’America.

La delegazione italiana era al completo: con Cisilin, i consiglieri nazionali Curasì, Spreafico e Vercellino, e i membri esterni Granelli e Perosa. Molto importante è stata la “Giornata della memoria e di fratellanza”, organizzata grazie alla collaborazione con la Federazione della Slovenia. Le visite programmate in questo giorno hanno avuto luogo presso siti importanti storicamente e culturalmente, con il fine di riconoscere e onorare il valore dei soldati di ogni schieramento ma, soprattutto, di valorizzare il significato profondo della memoria, intesa come rifiuto della guerra per vivere nel rispetto reciproco e in pace.

I luoghi toccati sono stati diversi: si è partiti da Kobarid/Caporetto, ove c’è stato l’omaggio al Sacrario con la deposizione di una corona e poi, lungo il “Sentiero della Pace”, la visita alla Fortificazione Kluze ed al monumento di Log pod Mangartom che ricordano quella che, tanti anni fa, era la “Fronte Giulia” ove caddero migliaia di soldati di tutte le nazionalità. Altro momento significativo è stato quello della visita alla caserma “Francescatto”, sede del comando dell’8° reggimento Alpini della “Julia”, simbolo di alpinità per tutte le genti friulane, isontine e venete che hanno servito, in pace come in guerra, presso questa gloriosa Unità sono stati accolti dal ten. col. Baisero, comandante il distaccamento del Reggimento rimasto in Patria (il resto era in Afghanistan), dal ten. col. De Canio e dal ten. col. Salvador, comandante del btg. “Tolmezzo”.

Venerdì 6 settembre è stata la giornata clou dei lavori del 28° Congresso I.F.M.S. L’assemblea nella sala dei Musei Provinciali di Gorizia, in Borgo Castello, si è conclusa con l’ammissione, su proposta della Slovenia, del Montenegro come nuova nazione federata all’I.F.M.S., ammissione sottolineata da calorosi applausi e dall’apposizione del guidoncino con i colori della Repubblica balcanica alla Bandiera della Federazione. A seguire la premiazione di diversi delegati distintisi per impegno e costanza con diploma e medaglia al merito. Infine è stato deciso, che il congresso IFMS del 2014 si terrà in Svizzera dal 28 agosto al 1° settembre e che quello del 2015 sarà ospitato dalla delegazione del Montenegro.

Roberto Buffolini

  30/09/2013

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits