Articolo Alpino

Evitiamo gli slogan


  Argomento: Ana

Articolo di tipo Lettere al Direttore   pubblicato nel numero di Settembre 2017 dell'Alpino


Raccogliendo l’invito del direttore “Siate brevi”, cercherò di sintetizzare al massimo il mio pensiero sull’Europa. La democrazia giustamente lascia esprimere a tutti il proprio pensiero e Lorenzo Conradi di Imperia lo ha fatto. Credo però che debba essere chiaro che le sciocchezze e le stupidaggini scritte nella sua lettera vadano evidenziate come tali.

Dire che l’euro “ha impoverito milioni di persone” significa non capire nulla di economia e di come gira il mondo: senza l’euro la nostra liretta non conterebbe oggi più nulla e con il nostro debito pubblico la speculazione internazionale ci metterebbe nel tritacarne. Altrettanto platealmente falso è dire che “questa Europa ci sta trascinando passo dopo passo verso la terza guerra mondiale”. È appena il caso di ricordare che se dal 1945 in poi non abbiamo più avuto guerre mondiali è proprio perché in Europa dal 1956 ad oggi stiamo costruendo, sia pure con qualche difficoltà, un’unione effettiva e ben 72 anni di pace. Vorrei ricordare, in primis a Lorenzo, che le guerre sono sempre state il frutto dei nazionalismi e mai il contrario.

amico degli alpini Loris Nadalini Gruppo di San Giovanni in Persiceto, Sezione Bolognese-Romagnola

La tua lettera, caro Loris, ha il pregio di ricordarci, anche se tu lo fai in modo essenziale e anche un po’ brusco, che le valutazioni vanno fatte evitando gli slogan con cui certa politica ci tira per la giacca, spesso fornendo argomenti che sono soltanto un toccare la pancia della gente, non certo la sua intelligenza.

  11/09/2017

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits