Articolo Alpino

Evitare i campanilismi


  Argomento: Ana

Articolo di tipo Lettere al Direttore   pubblicato nel numero di Gennaio 2015 dell'Alpino


Vorrei rispondere all’Alpino gen. Maurizio Gorza, a proposito della sua lettera che caldeggiava il diritto della sezione di Vicenza di avere assegnata l’Adunata nazionale 2016, lamentandosi per la scelta da parte del CDN su L’Aquila prima e Asti poi, perché, secondo lui, queste città non c’entrano niente con la Grande Guerra.

Ora, senza polemica, sui quei monti dove si è fermata la spedizione punitiva della primavera del 1917, vi erano sì militari del Triveneto, ma vi erano anche tanti soldati italiani, anzi la maggior parte erano militari aquilani e astigiani. Lo dimostrano le medaglie sui vessilli di tutte le Sezioni italiane e anche estere. Sì, è vero, che il fronte era nel Nord Est, ma a combattere contro gli austro ungarici, erano soldati italiani e anche di altre nazioni nostre alleate, ricordiamocelo. Quindi noi aquilani e noi astigiani rivendichiamo con le Adunate del 2015 e 2016 il diritto di onorare e ricordare gli italiani che donando la loro vita hanno fatto di noi una nazione unita senza campanilismi.

Lorenzo Durante - Moncalvo (AT)

Caro direttore, immagino sarai stato, sei e sarai subissato dalle mail e dalle lettere degli Alpini e Artiglieri alpini vicentini. Non ti avrei scritto (disturbato) se non avessi letto la lettera dell’amico gen. Gorza. Lo ringrazio per aver scritto quel che ha scritto e ringrazio te per averlo pubblicato. Ma lasciamelo dire col cuore... lasciamo il “politichese” ai politici. Noi siamo Alpini e Artiglieri alpini... chi ha deciso di non dare l’Adunata 2016 a Vicenza ha sbagliato. Si cospargano il capo di cenere e cerchino di rimediare... c’è tempo fino al 2018... che purtroppo celebra il centenario della fine del primo grande massacro.

Giancarlo Fattori Casarotto - Grisignano di Zocco (VI)

Pubblico queste due lettere che sintetizzano le moltissime che sono arrivate, da un… fronte e dall’altro. Rispondendo alla lettera del gen. Gorza, nel numero di novembre, avevo cercato di mediare, evitando le impennate emotive, sapendo bene che col tempo si possono rimediare molte cose. E invece? Invece giù bordate come se fossi colpevole di lesa maestà. Amici Alpini… da bravi! Cominciamo a onorare i morti evitando le sbracature.

  09/01/2015

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits