News

Al via l'89ª Adunata fra applausi e rintocchi di campane


  Argomento: Asti 2016

#alpiniadunata2016

“Oggi il tempo se ne sta ‘sollevato’ – queste le parole dello speaker che riprendono la tregua della pioggia dei giorni scorsi – una cornice che rimarca l’arrivo degli alpini ad Asti”. Il sole non si vede ancora, ma è la compagnia degli alpini a scaldare gli animi. Allo scoccare delle 9 arriva il benvenuto alle penne nere giunte da tutta l’Italia, alle autorità e ai cittadini. Parte così, in piazza San Secondo, l’89ª Adunata Nazionale con i consueti riferimenti al mondo di appartenenza, sulle note della fanfara alpina della Taurinense, accanto alla Compagnia d’onore del 2º rgt alpini.

Un grande evento per la città, la Provincia e la Regione Piemonte, un avvenimento decisivo che si rinnova a distanza di 21 anni da quando questo territorio trovò per la prima volta l’amicizia, l’allegria e la dedizione degli alpini che intervennero in occasione dell’alluvione del ‘94 per portare i primi soccorsi e proprio come oggi, un raggio di sole. Un’Adunata come sempre nel segno del tricolore che si apre con la cerimonia dell’Alzabandiera, appuntamento di rito che dà inizio a ogni kermesse alpina. Vengono resi gli onori al Labaro dell’Ana decorato di 216 Medaglie d’Oro.

A seguire fa il suo ingresso nello schieramento anche il Vessillo della Sezione di Asti, memore di un’annata d’intenso lavoro per via dei preparativi e il Gonfalone della Provincia. Infine il generale C.A. Federico Bonato, Comandante delle Truppe Alpine, accompagnato dal Presidente dell’Ana Sebastiano Favero passa in rassegna il picchetto armato del 2º rgt alpini. L’89ª Adunata Nazionale è così ufficialmente aperta. 

  13/05/2016

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits